Appuntamenti
stampa

Corsanico Festival 2018

Da venerdì 6 luglio a sabato 25 agosto dieci concerti volti a valorizzare l'organo costruito ai primi del '600 da Vincenzo Colonna.

Percorsi: Musica
Organo di Corsanico - I, Sailko, CC BY 2.5, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=4563384

«Ce ne è voluta per mettere insieme la stagione di questa estate, ma con palese soddisfazione posso dire che, malgrado gli innumerevoli sacrifici, la XXXVII Rassegna Internazionale di Musica Classica prenderà regolarmente il via venerdì 6 luglio nella Pieve di San Michele Arcangelo».

Così ci ha detto Graziano Barsotti che da decenni organizza il «Corsanico Festival» (l'altro nome della manifestazione) nella sua qualità di presidente dell'Associazione Culturale «Amici della Musica d'Organo Vincenzo Colonna» che, appunto, la organizza. Infatti da venerdì 6 luglio a sabato 25 agosto dieci concerti daranno infatti vita alla stagione musicale che fino dalle origini è stata intesa a valorizzare il monumentale strumento costruito a Venezia dal 1602 al 1606 dall'organaro Vincenzo Colonna. Ovviamente per diversificare un programma incentrato prevalentemente su questo incomparabile strumento, alla musica d'organo nel corso degli anni viene alternata sia da quella classica che da quella lirica, al fine di rendere fruibile la stagione ad un pubblico sempre più diversificato.

Il concerto inaugurale - come si è detto - avrà luogo venerdì 6 luglio con la partecipazione del «Coro Vincenzo Galilei» di Pisa che avrà alla consolle del «Vincenzo Colonna» l'organista Pietro Consoloni. La serata avrà come titolo «La tradizione dei salmi dal XVI al XIX secolo».

Sabato 14 avremo la performance del «Duo Galanti» - Sara (violino) e Antonio (organo) - in un concerto mirato dal titolo «L'Europa strumentale del Settecento». Per martedì 17 il cartellone presenta l'esibizione dell'«Ensemble di ottoni» dell'orchestra «Luigi Boccherini» di Lucca. Il chitarrista Flavio Cucchi sarà il protagonista di sabato 21 con il concerto «Da Antonio Vivaldi a Chick Corea».

L'ultimo concerto di luglio - venerdì 27 - ci sarà l'atteso ritorno del «duo» formato dalla violinista lituana Lina Uniskyte e dall' organista Marco Ruggeri.

Il mese di agosto verrà inaugurato - sabato 3 - dall'«Omaggio a David Bellugi» da parte del trio formato da Ivano Battiston (fisarmonica), Luca Magni (flauto) e Mariella Mochi (organo). Sabato 11 è in programma una serata eccezionale con Andrea Macinanti all'organo e con la tromba di Michele Santi, mentre una voce recitante leggerà «Lettere dal fronte 1915-18».

manifestocorsanico2018

Per la sera di Ferragosto è poi in programma il «Gran galà lirico» diretto dal maestro Graziano Polidori. Per sabato 18 nella «Serata barocca» l'«Ensemble d'archi» eseguirà «Le quattro stagioni» di Antonio Vivaldi. Infine il concerto conclusivo della stagione sabato 25 agosto con l'«Orchestra di Greve in Chianti» diretta dal maestro Luca Rinaldi e la partecipazione del violinista Cristiano Rossi.

Come è sin troppo facile constatare, anche nella prossima estate ci sarà offerto un programma piuttosto variegato, tanto che nel corso del suo svolgimento si avrà la possibilità di ascoltare composizioni appartenenti a più epoche musicali, ma anche a strumenti che si alterneranno o accompagneranno il monumentale e storico strumento che nel corso degli ultimi anni ha fatto di Corsanico, sui colli sovrastanti Massarosa, un'attesa e irrinunciabile attrazione per tutti gli appassionati non solo di esibizioni organistiche. Perché alla consolle del «Vincenzo Colonna» non solo si sono seduti tutti i maggiori organisti europei, ma anche solisti, complessi d'archi e formazioni corali provenienti da mezza Europa. Come sempre, tutti i concerti avranno inizio alle ore 21,15 precise.

M.P.

Corsanico Festival 2018
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento