Appuntamenti
stampa

Edizione on line

«Cristallo fra le mura» a Colle Val d'Elsa

Si rinnova anche quest'anno a Colle Val D'Elsa il consueto e atteso appuntamento settembrino con la tradizionale mostra “Cristallo fra le mura ” giunta alla XXVII edizione.
Unica nel suo genere la rassegna colligiana del cristallo si svolgerà nel corso di tre week end, (il 4/5, 11/12, 18/19 settembre), nella stupenda cornice medievale del Castello,la parte più antica e panoramica di Colle, fra palazzi nobiliari e case-torri (fra cui quella natale di Arnolfo Di Cambio).

Si rinnova anche quest'anno a Colle Val D'Elsa il consueto e atteso appuntamento settembrino con la tradizionale mostra “Cristallo fra le mura ” giunta alla XXVII edizione.
Unica nel suo genere la rassegna colligiana del cristallo si svolgerà nel corso di tre week end, (il 4/5, 11/12, 18/19 settembre), nella stupenda cornice medievale del Castello,la parte più antica e panoramica di Colle, fra palazzi nobiliari e case-torri (fra cui quella natale di Arnolfo Di Cambio).

L'edizione 2004 sarà ricca di eventi e rivolta principalmente alle lavorazioni artigianali (quali la soffiatura, la molatura, l'incisione) legate a questo prezioso e lucente materiale, con le esibizioni dal vivo dei maestri del luogo che daranno saggio della loro perizia. In primo piano inoltre il binomio inscindibile ‘vino e cristallo', con la mostra dei calici studiati da enologi,disegnati e realizzati dalle aziende di Colle, per i vini di San Gimignano e la degustazione ‘comparata'. Ovvero lo stesso vino che sarà fatto assaggiare in bicchieri diversi per mettere in risalto l'importanza del calice nella degustazione. Il calice di cristallo,nei suoi differenti tipi, sottile e trasparente, esalta appieno le qualità e il gusto del vino ed è considerato oggi da sommelier e intenditori uno strumento indispensabile per assaporare al meglio i vini pregiati.

La cittadina senese, definita la Boemia italiana, è uno dei maggiori centri di produzione al mondo di cristallo (15%), il più importante in Italia(95%). Una realtà composta da oltre 50 aziende, dalle grandi cristallerie ai piccoli laboratori artigianali in cui si svolgono ancora lavorazioni completamente manuali , da chi fonde il materiale a chi lo soffia, lo mola e lo lucida. Un contorno di attività estremamente ricco e vivace ruota intorno all''oro di Colle'.

LAVORAZIONI DEL CRISTALLO: PIAZZA DEL DUOMO
Si esibiranno di fronte al pubblico le maestranze colligiane nella produzione ‘a caldo' e ‘a freddo' del cristallo. Veri e propri spettacoli (con posti a sedere), per la grande abilità manuale degli artigiani locali e il fascino di vedere antichi mestieri conservati in un'epoca dove primeggia la tecnologia e l'industrializzazione massificata.

- Il forno: il ‘forno con il crogiolo per la dimostrazione della lavorazione a caldo del cristallo, sarà sistemato nella piazza del Duomo. Uno speaker spiegherà agli spettatori i vari passaggi della formazione degli oggetti in cristallo, (dallo stato fuso allo stato solido) realizzati sul momento dai maestri vetrai.

- Molatura e incisione: per la prima volta quest'anno si potrà assistere anche alla cosiddetta lavorazione ‘a freddo' del cristallo ovvero la finitura del pezzo poi arricchito e valorizzato con decorazioni, l'asportazione di parti di cristallo con le mole fino a dar vita a disegni geometrici, ornati, classici,figure varie. Un'attività manifatturiera questa, parallela a quella del vetro caldo, di elevatissimo livello artigianale che ha reso la produzione colligiana estremamente pregiata per la sapienza tecnica e l'estro di alcuni dei suoi artigiani- artisti i cui manufatti sono talora vere e proprie opere d'arte..

- Lavorazione degli stampi: ci sarà una dimostrazione di come vengono lavorati gli stampi decorati che sono utilizzati per la lavorazione del cristallo.

- Lavorazione di strumenti, usati per la lavorazione del cristallo, in legno.

Tutti i punti di lavoro saranno assistiti da personale che spiegherà come avviene la lavorazione.

VINO E CRISTALLO: PALAZZO DEI PRIORI
Mostra sui calici di San Gimignano: saranno esposti i calici per la Vernaccia ed il rosso di San Gimignano, nati dalla Collaborazione tra Il Comune di San Gimignano, Il comune di Colle di Val d'Elsa, Il Consorzio del Cristallo e Il Consorzio della denominazione della Vernaccia. Sono calici studiati da Giorgio Tachis, famoso enologo e disegnati da George Sowden , prodotti dalle cristallerie Colligiane. Sarà illustrato il percorso di come si è arrivati alle forme finali.

Degustazione comparata: dopo il successo delle scorse edizioni saranno riproposte le degustazioni di vini dell'area di San Gimignano. Quest'anno la degustazione sarà comparata cioè il solito vino sarà degustato in bicchieri diversi allo scopo di far capire l'importanza della forma del calice nella degustazione. La manifestazione si svolgerà nei locali del Palazzo dei Priori.

Altri eventi:
Al Teatro dei Varii saranno fatte delle proiezioni sulla lavorazione del cristallo con immagini girate all'interno delle aziende di Colle Val D'Elsa.
Naturalmente ci saranno i punti espositivi dei prodotti delle cristallerie locali oltre ai negozi situati lungo il pittoresco borgo antico,fra torri merlate e palazzi monumentali che venderanno le produzioni del cristallo Colligiano:articoli da tavola e da regalo, vasi e tanto altro.
Sono previsti anche degli spettacoli serali e la cena di gala del cristallo

Un unico biglietto dal prezzo simbolico di euro 2,50 permetterà di visitare tutte le attività compresi i musei, fra cui anche il museo del cristallo .

ORARI delle esibizioni dei maestri vetrai e delle degustazioni: 10;30–12;30, 15.00-19.00 e 20;30–22; 30

Per informazioni: Consorzio Cristallo di Colle Val D'Elsa - Tel.fax: 0577-924135

«Cristallo fra le mura» a Colle Val d'Elsa
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento