Appuntamenti
stampa

Firenze e Massa, due concerti dell'Ort per la Festa della Toscana

Anche l'ORT celebra la ricorrenza della Festa della Toscana, giovedì 30 novembre, alle 21, presso il Teatro Verdi di Firenze. 

Percorsi: Firenze - Massa - Musica - Toscana
Orchestra della Toscana (Foto Marco Borrelli)

Il concerto in cartellone (che verrà replicato il 1 dicembre al Teatro Guglielmi di Massa, sempre alle 21),  imperniato sul primo romanticismo, sarà diretto da un ospite amico dell'ORT, il francese Frédéric Chaslin, pianista e compositore, già assistente di Daniel Barenboim e Pierre Boulez, dopodiché ha avuto la direzione principale dell’Opera di Rouen, dell’Orchestra sinfonica di Gerusalemme, del Mannheim Nationaltheater e della Santa Fe Opera. Chaslin torna sul podio dell'ORT in un programma che si apre con il Primo Concerto per pianoforte e orchestra di Chopin con il quale il compositore francese, uscito dalla natia Polonia, nel 1830 avrebbe voluto conquistare l’Europa intera.

Solista del Concerto n. 1 op. 11 per pianoforte e orchestra di Chopin, che costituisce la prima parte del programma della serata, sarà  il pianista Pietro De Maria che - con grande generosità - sostituisce la collega olandese di origine coreana Gile Bae, prevista nel programma originario e colpita in questi giorni da una forte forma influenzale.

Nato a Venezia nel 1967, De Maria ha iniziato lo studio del pianoforte con Giorgio Vianello e si è diplomato sotto la guida di Gino Gorini al Conservatorio della sua città, perfezionandosi successivamente con Maria Tipo al Conservatorio di Ginevra, dove ha conseguito nel 1988 il Premier Prix de Virtuosité con distinzione. Dopo aver vinto il Premio della Critica al Concorso Tchaikovsky di Mosca nel 1990, Pietro De Maria ha ricevuto il Primo Premio al Concorso Internazionale Dino Ciani - Teatro alla Scala di Milano (1990) e al Géza Anda di Zurigo (1994). Nel 1997 gli è stato assegnato il Premio Mendelssohn ad Amburgo. La sua intensa attività concertistica lo vede solista con prestigiose orchestre e con direttori. Il suo repertorio spazia da Bach a Ligeti ed è il primo pianista italiano ad aver eseguito pubblicamente l’integrale delle opere di Chopin in sei concerti. Insegna al Mozarteum di Salisburgo e alla Scuola di Musica di Fiesole.

Nella seconda parte verrà eseguita la Sinfonia n.3 di Mendelssohn, partitura che dipinge in note lo spirito, i paesaggi, il clima brumoso della Scozia e insieme tenta di rinnovare le architetture del genere sinfonico ereditato da Beethoven.

Anche per il programma della Festa della Toscana continua il progetto Yo-Yo Youth Orchestra Youth ORT (realizzato grazie al bando S’Illumina sostenuto da SIAE e con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività) che vede sul palco insieme ai professori d'orchestra dell'ORT, i 10 giovani strumentisti ad arco partecipanti alla prima edizione del corso di alta formazione indetto dalla Fondazione ORT.

Firenze e Massa, due concerti dell'Ort per la Festa della Toscana
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento