Anima sola

stampa

La Sala d’Arme come lo studio di un pittore. Una struttura antica dalla bellezza austera si apre alla tecnologia e all’arte contemporanea. Palazzo Vecchio ospita fino al 24 maggio la prima grande retrospettiva dedicata al pittore e scultore toscano Giampaolo Talani, a poco più di un anno dalla prematura scomparsa. A rendere il primo e più importante omaggio all’artista di San Vincenzo non poteva che essere Firenze, la sua città di adozione, quella che amava più di ogni altra e alla quale ha lasciato in eredità opere come l’affresco «Partenze» nella stazione di Santa Maria Novella o la grande scultura «Fiorenza» in piazza San Jacopino.

A Palazzo Vecchio Talani era di casa al punto che dieci anni fa gli fu concesso persino di tappezzare Piazza della Signoria con gli ombrelloni bianchi e blu del suo Bagno Venere, quelli che nei suoi quadri ogni tanto prendono il volo sollevati da quel forte vento di mare che per Talani era vita. Senza il mare non poteva vivere e senza il mare la sua opera non sarebbe stata così poeticamente coinvolgente, personale e riconoscibile.

Sotto al titolo «Anima sola», la mostra fiorentina propone 65 dipinti, alcune sculture in bronzo e sei sinopie originali dell’affresco «Partenze», in un allestimento particolarmente originale che consente di vedere anche il retro delle tele con i titoli, le date e le firme autografe, mentre un audio con la voce stessa del pittore e video che ne ripercorrono l’attività accompagnano la visita in un ambiente suggestivo come la Sala d’Arme sulle cui volte e le pareti è proiettata l’immagine del vero studio di Talani nella sua casa di San Vincenzo. La mostra stessa può essere definita intimistica in quanto espone, per scelta della moglie Paola, del figlio Martino e della curatrice Laura Farina, le opere più personali dell’artista.

La mostra, patrocinata dal Comune di Firenze e dal Consiglio regionale della Toscana, è organizzata dall’Associazione culturale «Giampaolo Talani» col contributo di Banca Cambiano.

SEDE: Sala d'Arme di Palazzo Vecchio - Piazza Signoria - Firenze

ORARIO: tutti i giorni dalle 9,30 alle 18,30.

INGRESSO: gratuito.

CATALOGO: a cura di Laura Farina, è pubblicato da De Paoli Edizioni d’Arte.

Media