Donatello e Verrocchio. Capolavori riscoperti

stampa

La decisione di esporre al Museo dell’Opera del Duomo di Firenze due sculture della Collezione di Peter e Kathleen Silverman – un busto di terracotta raffigurante San Lorenzo, e un rilievo, similmente di terracotta, con la Decollazione di San Giovanni Battista – è maturata nel contesto della globale rivalutazione del patrimonio artistico dell’Opera resa possibile dall’ampliamento e riallestimento del Museo realizzati tra il 2012 e il 2015. Ambedue le opere Silverman gettano luce, infatti, su importanti capolavori conservati al Museo, permettendoci di individuarne il rapporto con altre realizzazioni e con altri artisti della prima metà del XV secolo.

Il San Lorenzo – recentemente riconosciuto come un’opera originale di Donatello – invita, nel presentare il martire paleocristiano come un giovane chierico bello e sereno, al raffronto con numerose opere dell’autore, che similmente mettono in rapporto la bellezza giovanile maschile e l’eroica fiducia in Dio. Tra queste vi sono alcune statue – che vedono la partecipazione anche dei suoi collaboratori – per il Duomo o per il Campanile e oggi al Museo: il cosiddetto Profetino, il bellissimo Isacco del gruppo raffigurante il Sacrificio d’Isacco, e la statua di un giovane profeta tradizionalmente identificato come San Giovanni Battista.

SEDE: Museo dell’Opera del Duomo di Firenze - Piazza del Duomo 9, 50122 Firenze

ORARIO: lunedì, venerdì e sabato dalle 9 alle 21; martedì, mercoledì, giovedì e domenica dalle 9 alle 19. Da novembre aperta tutti i giorni dalle 9 alle 19. Chiusa ogni primo martedì del mese.

INGRESSO: Biglietto unico di 15 euro comprensivo della visita del Museo, del Battistero, del Campanile di Giotto, della Cupola del Brunelleschi e della Cripta di Santa Reparata. Bambini sotto i 6 anni gratuito. Bambini da 6 a 11 anni compiuti 3 euro

INFO: Tel. centralino 055 – 2302885 Email: info@operaduomo.firenze.it - Sito internet: www.ilgrandemuseodelduomo.it/mu

Media