Renzo Capezzuoli pittore (1909-1966)

stampa

La mostra dedicata al pittore Renzo Capezzuoli (1909-1966), è stata curata da Lavinia Montanini e Marcella Parisi e realizzata grazie al sostegno della Fondazione Monte dei Paschi e Comune di Siena mentre l'introduzione del catalogo è stata scritta dallo storico dell'arte Enrico Crispolti. Una mostra voluta per ricordare questo artista nel centenario della nascita (14 agosto 1909) e per ricostruire la sua figura di pittore, periferico rispetto a realtà nazionali, ma decisamente interessante per il dibattito toscano e, in un secondo momento, italiano. Senese di nascita (ed è la ragione per cui tutto il progetto - mostra e pubblicazione - è stato inserito nel contesto dell'Archivio degli Artisti senesi del Novecento), ha rivestito un ruolo determinante a Grosseto negli anni 30- 40 perché Fiduciario del Sindacato Fascista di Belle Arti e promotore di numerosissime iniziative.

La mostra presenta un centinaio di opere che ripercorrono cronologicamente alcune delle fasi più significative della sua carriera con l'obiettivo di dare una immagine unitaria della sua vicenda artistica. Un doppio ritratto di Capezzuoli realizzato da Mino Maccari aprirà il percorso espositivo; seguiranno i tradizionali studi accademici e le opere giovanili. Un sostanzioso gruppo di quadri, degli anni Trenta e Quaranta, testimonierà il legame profondo di Capezzuoli con la Maremma ed introdurrà alla poetica di “Novecento” che si svilupperà attraverso paesaggi, ritratti e nature morte. Immagini completamente diverse costituiranno la sezione dedicata alla pittura nel periodo della seconda guerra mondiale.

Infine due approfondimenti inediti riguarderanno il rapporto di Renzo Capezzuoli con la città di Siena e con la rappresentazione sacra. "Ho visto alcune opere di Capezzuoli alla mostra Antiquariato in Fortezza a Siena nel 2005 - ha scritto Gianni Resti Presidente del Consiglio della Provinciale di Siena nella prefazione del catalogo - e ho chiesto all'antiquario che le esponeva ulteriori informazioni su questo pittore che è uno dei più interessanti artisti senesi del'900. Da questo è nata l'idea di questa mostra che si è potuta realizzare grazie al Comune di Siena, in particolare a Mauro Civai e la grande collaborazione di Marcella Parisi ed a Lavinia Montanini, figlia dell'antiquario possessore delle opere".

SEDE: Magazzini del Sale del Palazzo Pubblico - Piazza del Campo - Siena

ORARIO: tutti i giorni 10-18.

INGRESSO: libero

INFO: Ufficio Cultura/sezione Musei Civici Siena, tel: 0577-292226, email: museocivico@comune.siena.it