The di Toscanaoggi
stampa

Coppi-Bartali, rivalità fittizia

«Gli è tutto sbagliato, gli è tutto da rifare». La tipica frase di Ginettaccio, si sa, non tramonta mai. E infatti è sopravvissuta alla grande alla sua scomparsa, avvenuta il 5 maggio di dieci anni fa. Il figlio Andrea Bartali sarà l'ospite del «Thè» di lunedì 8 febbraio, a Firenze, assieme al giornalista sportivo torinese (e... torinista!) Gian Paolo Ormezzano

Percorsi: The Toscanaoggi
Parole chiave: sport (109), ciclismo (32), the di toscanaoggi (40)

«Gli è tutto sbagliato, gli è tutto da rifare». La tipica frase di Ginettaccio, si sa, non tramonta mai. E infatti è sopravvissuta alla grande alla sua scomparsa, avvenuta il 5 maggio di dieci anni fa. Tanto da concretizzarsi nella vicenda del museo di Ponte a Ema che porta, o portava, il suo nome, chiuso dall'inizio dell'anno dopo le polemiche sulla gestione. Polemiche che non vogliamo certo qui rinfocolare, visto che ne siamo stati all'origine per l'intervista a noi rilasciata a suo tempo da Andrea, figlio del grande campione toscano.

E proprio Andrea Bartali sarà l'ospite del «Thè» di lunedì 8 febbraio, a Firenze, assieme al giornalista sportivo torinese (e... torinista!) Gian Paolo Ormezzano, storica penna di Famiglia Cristiana nonché autore del fortunato libro «Coppi & Bartali», edito neppure un anno fa dalla San Paolo e, quel che più conta, scritto con la collaborazione dello stesso Andrea e di Marina Coppi, la figlia del «campionissimo».
Un'opera con un fine dichiarato, deducibile dal sottotitolo riportato nel frontespizio e in quarta di copertina: «Due amici che l'Italia voleva rivali raccontati dai figli». Come dire, quella dell'inimicizia tra i due campioni è una balla bella e buona, una storia che ha fatto il suo tempo e di cui non se ne può più, come sembra affermare il titolo dell'incontro: «Coppi & Bartali - Bartali & Coppi: uffa, che barba!». Se rivalità c'era stata riguardava piuttosto i tifosi, schierati in due fazioni contrapposte, in quella lunga stagione d'oro che il ciclismo, sport splendido e, per tanti aspetti, appassionante più di ogni altro, purtroppo non ha più vissuto in seguito. Come allora sia nata e sia stata alimentata la tesi dei «campioni rivali» ce lo spiegheranno proprio Andrea Bartali e Gian Paolo Ormezzano al «Thè» di lunedì 8. Per gli assenti, comunque, nessun problema: potranno sempre soddisfare la propria curiosità comprando e leggendo il libro.

M.L.

Coppi-Bartali, rivalità fittizia
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento