Via Francigena

Via Francigena stampa

Pdf Toscana Oggi  I concorsi  I forum  Forum online  Spazio aperto

In questa sezione sono riportati gli articoli pubblicati sotto il logo «Toscana Oggi per la Francigena» fin dal primo numero del 2011, con cadenza settimanale per i primi due anni e successivamente saltuaria. Un lavoro che ha coinvolto e coinvolge tuttora istituzioni, associazioni e luoghi attraversati dalla Via e che continua oggi soprattutto su questo sito (leggi qui).

Cliccando sui bottoni in alto è possibile:

  • scaricare i pdf delle pagine pubblicate;
  • accedere agli elaborati vincenti del concorso già svolto e informarsi sul nuovo;
  • vedere i video dei quattro forum tematici da noi organizzati;
  • seguire quello on line ed eventualmente parteciparvi;
  • leggere nuove testimonianze e commenti di pellegrini e tenersi informati sulle novità riguardanti la Via nonché su iniziative ed eventi in programma.

Messa in sicurezza del percorso, ospitalità povera e valorizzazione del patrimonio storico presente lungo i 120 km. del percorso: questi gli obiettivi della Provincia illustrati dal vicepresidente Pinciani. Per il primo si è puntato sulle alternative al tracciato definito a livello ministeriale, realizzando anche notevoli risparmi.
DI MARCO PIERACCIOLI

Il 25 marzo 2010 è stata ufficializzata la nascita dell'associazione Ad Limina Petri (Alp), Associazione Ecclesiale Italiana della Via Francigena e delle Antiche Vie di Pellegrinaggio, tramite una lettera di presentazione che l'Ufficio Nazionale per il Turismo e lo Sport (Unts) della Cei ha inviato ai vescovi delle diocesi lungo la via, a firma del direttore don Mario Lusek. Ad oggi l'associazione ha provveduto a informare più dettagliatamente gli stessi vescovi, attraverso visite periodiche, nonché i parroci delle parrocchie lungo la via.
DI DOMENICO POETA

Un «piccolo, grande sogno». Così il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, nel suo editoriale di due settimane fa, ha definito il progetto di rendere percorribile l'intera Via Francigena. «Sarà – scriveva tra l'altro – un impegno complesso, che ci richiama alle responsabilità da assumerci nei confronti dell'enorme ricchezza di beni culturali di cui la Toscana dispone e delle straordinarie possibilità di sviluppo e di crescita che non sfruttiamo ancora a sufficienza». Per entrare maggiormente nel dettaglio abbiamo posto qualche domanda a Cristina Scaletti, assessore regionale alle Politiche culturali e al Turismo.
DI MARCO LAPI

Dieci anni dopo il Giubileo del Duemila la via Francigena – si potrebbe dire con un gioco di parole – sembra proprio aver imboccato la strada giusta. La Cei ha promosso l'associazione «Ad limina Petri» come punto di riferimento di tutto ciò che si sta muovendo in campo ecclesiale per questo settore. Cosa può rappresentare, quindi la Francigena dal punto di vista spirituale e pastorale? E come intendono valorizzarla al meglio i vescovi italiani? Lo abbiamo chiesto all'arcivescovo di Siena-Colle di Val d'Elsa-Montalcino, Antonio Buoncristiani.

Per tutto il 2011, accompagneremo settimanalmente l'impegno della Regione Toscana e della stessa Conferenza episcopale italiana per il recupero, la sistemazione e la valorizzazione della «Francigena», l'antica via di pellegrinaggio. Ospiteremo pareri e testimonianze e promuoveremo, in quattro località significative situate lungo il cammino, altrettanti forum pubblici su tematiche essenziali quali la sicurezza del percorso, l'accoglienza povera, la segnaletica, le presenze. Iniziamo con questo intervento del presidente della Giunta regionale, Enrico Rossi.

Sul web sono molti i siti che aiutano a ripercorrere il cammino del pellegrino che partiva da Canterbury per arrivare a Roma. Eccone alcuni.

Anche un giornale può farsi pellegrino. Toscana Oggi ha deciso di accompagnare per tutto il 2011 l'impegno della Regione Toscana per la Francigena, che vede in prima linea il suo stesso presidente. Alle prospettive e alle potenzialità dell'antica via Enrico Rossi ci crede davvero, come dimostra il suo corsivo questa settimana in prima pagina.
DI MARCO LAPI

Quattro i forum da noi organizzati nel corso di un anno in altrettanti centri significativi della Via Francigena in Toscana: Aulla, Altopascio, Abbadia a Isola e Radicofani, con anteprime, nei due ultimi casi, a Staggia Senese e Abbadia San Salvatore, perché la Via ha anche le sue belle varianti ed era giusto non dimenticarle. Queste, nel dettaglio, le date e gli argomenti. Per ciascun dibattito è disponibile il rispettivo video.