Via Francigena
stampa

Pronta un'altra tappa «sicura»: è la porta d'ingresso in Toscana

Dopo la prima tappa «in sicurezza» da San Gimignano a Monteriggioni, varata lo scorso ottobre, è ora la volta di quella d'ingresso della Francigena nel territorio toscano, dal Passo della Cisa a Pontremoli, la cui inaugurazione è fissata per sabato 23 giugno.

Parole chiave: francigena (150), pellegrinaggi (150)

Dopo la prima tappa «in sicurezza» da San Gimignano a Monteriggioni, varata lo scorso ottobre, è ora la volta di quella d'ingresso della Francigena nel territorio toscano, dal Passo della Cisa a Pontremoli, la cui inaugurazione è fissata per sabato 23 giugno. Un percorso di grande bellezza e valore, sia in termini ambientali che storico-culturali, che dal valico iniziale, a circa 1040 metri di quota, prosegue per sentieri fino al Passo del Righetto, da dove inizia una discesa ripida e impegnativa fino a Groppoli (400 metri di altitudine). Si prosegue attraversando i borghi di Groppodalosio, Casalina e Toplecca, poi una lunga salita porta al passo della Crocetta, a 700 metri circa sul livello del mare. Da qui si scende lungo una mulattiera fino ad Arzengio e in breve si raggiunge Pontremoli, dove nella chiesa di San Pietro si conserva il «labirinto», simbolo dei pellegrini.

Il programma dell'inaugurazione prevede alle 10 il ritrovo al Passo della Cisa e la benedizione del tracciato, seguita, alle 10,30, da un breve trekking fino al Passo del Righetto. Alle 11,30, conferenza dei servizi presso la Sala Rusconi della Santissima Annunziata a Pontremoli e, alle 12,00, incontro con la stampa cui interverranno il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, l'assessore regionale alla Cultura, Turismo e Commercio Cristina Scaletti, il presidente della Provincia di Massa Carrara Osvaldo Angeli e il sindaco del Comune di Pontremoli Lucia Baracchini. Alle 13,00 infine, prima del buffet conclusivo, la firma dell'accordo di programma tra Regione e amministrazioni provinciali e comunali per la fase 1 del Piano Operativo, che come noto ha l'obiettivo di rendere l'intero itinerario toscano fruibile, sicuro e dotato di adeguati servizi entro la Pasqua del 2014.

Pronta un'altra tappa «sicura»: è la porta d'ingresso in Toscana
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento