Archivio edizioni
stampa

Il Ministro Cingolani ai ragazzi dell'Isi Pertini di Lucca: "il vostro decalogo dello studente ecologico sarà sul sito del ministero"

Venerdì 28 maggio, gli studenti dell'Isi Pertini di Lucca hanno presentato il loro impegno per l'ambiente al Ministro per la Transizione Ecologica Roberto Cingolani, all'arcivescovo di Lucca Paolo Giulietti e al direttore di Toscana Oggi Domenico Mugnaini. Per Giulietti è stata la prima uscita pubblica anche da presidente della Commissione episcopale "giovani, famiglia e vita" della Cei.

Ministro Cingolani in dialogo con gli studenti dell'Isi Pertini di Lucca

Nel corso di un evento, in parte online in parte in presenza, gli studenti dell'Isi Pertini di Lucca, con i loro docenti e la dirigente Daniela Venturi, hanno presentato il lavoro che da due anni stanno facendo sulle tematiche ambientali.

Durante l'incontro i ragazzi stessi hanno parlato del primo passo, fatto un anno fa, con il "decalogo dello studente ecologico" che il Ministro per la Transizione Ecologica ha ricevuto e farà mettere a disposizione sul sito del Ministero: "perché altre scuole vi copino: avete fatto un decalogo perfetto è quello che ci si aspetta da giovani del XXI secolo. Io aggiungerei solo due cose: risparmiate cibo e muovetevi in bicicletta". Poi nel suo intervento ha sottolineato: "Quello che è successo è che gli adulti hanno finalmente capito di aver fatto per decenni una serie di errori" sul piano ambientale e i danni sono stati moltissi: "Non è che questa cosa non la sapessimo, la comunità scientifica la sapeva da tanto tempo. Ma per il passaggio dalla comunità scientifica alla politica ci sono voluti un paio di decenni". Poi rispondendo alle domande dei ragazzi il Ministro ha aggiunto: "Siamo arrivati al punto che alcuni dei cambiamenti che stanno avvenendo a livello di ambiente rischiano di diventare irreversibilmente dannosi". Sulla transizione ecologica di cui, da Ministro si occupa ha detto: "Voi giovani dovete essere usufruttori della transizione, è fatta per voi, dovreste beneficiarne, perché se non facessimo questo lavoro ora vi lasceremmo ambiente, dove vivere, molto critico. Dovete contribuire perché questa cosa avvenga senza che voi non capiate i principi che la ispirano. Ma li capite, in meno di un anno con il vostro lavoro lo avete capito!". Infine venendo all'attualità ha poi dichiarato: "Da un lato dobbiamo curare l’ambiente dove viviamo e viveremo, ma allo stesso tempo non venga fatto a pezzi il lavoro perché le famiglie non possono restare senza lavoro. Ci sono quelli che dicono no a tutto, blocchiamo tutto così non inquiniamo più. Forse avremo più verde ma andremo anche al verde".

Presentata poi la prima bozza, che verrà inviata sempre al Ministro Cingolani, dell'Agenda ecologica: altro strumento creato dai ragazzi dell'Isi Pertini approfondendo la tematica ambientale anche confrontandosi con le encicliche di Papa Francesco "Laudato si'" e "Fratelli Tutti". L'arcivescovo Paolo Giulietti, alla prima uscita pubblica anche da presidente della Commissione episcopale "giovani, famiglia e vita" della Cei, ma che ha seguito fin dall'inizio il percorso intrapreso da questi ragazzi, ha sottolineato il ruolo ispiratore per l'ambinetalismo del santo di Assisi: "Ma al tempo di san Francesco non c’era alcuna emergenza ambientale. Il suo atteggiamento nasce dalla consapevolezza che tutto è un dono accolto e custodito come atteggiamento di amore e cura, non per paura di quello che può succedere. Fu un ambientalista per amore non per paura. Anche noi dovremmo essere ambientalisti perché ci piace custoidre il creato, ci piace eliminare il superfluo e fare una vita semplice, ci piace predersi cura degli altri. La paura non sempre è motivazione forte ed efficace". Il Direttore di Toscana Oggi, Domenico Mugnaini, nel suo saluto ha sottolineato il grande impegno dei ragazzi anche nella comunicazione, con una web radio della scuola che sta per partire, e ha omaggiato i ragazzi del libro "Toscana. L'ospitalità nei luoghi dello spirito" edito da Toscana Oggi in collaborazione con la Regione Toscana che invita a camminare e a prendersi momenti per stare a contatto con la natura.

Il professor Roberto Luzi, a nome dei docenti che ha ringraziato insieme ai ragazzi, veri protagonisti di questo percorso, ha concluso l'incontro sottolineando che l'impegno non si ferma; per il prossimo anno ci sono nuove idee che sui "cammini" avrà uno sviluppo ulteriore.

Il Ministro Cingolani ai ragazzi dell'Isi Pertini di Lucca: "il vostro decalogo dello studente ecologico sarà sul sito del ministero"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento