Italia

Italia stampa

L'annuncio del presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Chiusi musei e mostre, incentivato lo smart working, coprifuoco dalle 22 alle 5, chiusura alle 18 per bar e ristoranti, centri commerciali chiusi nei weekend, didattica a distanza per le scuole superiori: sono le norme principali nel nuovo Dpcm valide in tutto il territorio nazionale dal 6 novembre fino al 3 dicembre.  Per le regioni a rischio alto (arancione) o molto alto (rosso) le norme si inaspriscono.

Chiusi musei e mostre, incentivato lo smart working, coprifuoco dalle 22 alle 5, chiusura alle 18 per bar e ristoranti, centri commerciali chiusi nei weekend, didattica a distanza per le scuole superiori: sono le norme principali nel nuovo Dpcm valide in tutto il territorio nazionale dal 5 novembre fino al 3 dicembre. Per le regioni a rischio alto (arancione) o molto alto (rosso) le norme si inaspriscono

E’ l’olio extravergine di oliva il prodotto agroalimentare toscano più resiliente alla crisi causata dall’emergenza Covid con l’export che registra un aumento del 15% nei primi 6 mesi del 2020, in piena emergenza pandemica. A darne notizia è Coldiretti Toscana, secondo cui il dato positivo delle esportazioni testimonia quanto il brand “toscana” richiami l’interesse dei mercati internazionali verso la produzione regionale che va sostenuta anche in termini di innovazione di cultivar e processi produttivi.

Con la paura del lockdown sono iniziate le file davanti a supermercati, negozi e mercati degli agricoltori di Campagna amica dove si stima un aumento della clientela in media del 20% per fare scorte di prodotti alimentari lungo la Penisola, rispetto alla scorsa settimana. È quanto emerge da un monitoraggio Coldiretti in occasione del weekend dopo l’impennata dei casi di contagio che potrebbe portare a misure più restrittive.