Italia

Italia stampa

Su 224 mense scolastiche ispezionate in questi mesi i Nas hanno trovato irregolarità in ben 81, di cui 7 gravi. Tra queste un centro cottura per la preparazione dei pasti delle scuole di un Comune livornese per aver mantenuto i locali dell'attività in pessime condizioni igienico-strutturali. Disposta la sospensione del centro cottura sino alla rimozione delle carenze accertate.

Dall'infermiera al medico di famiglia; dal ricercatore alla specializzanda; dallo psichiatra al volontario del 118. Sono i «protagonisti» del sistema sanitario nazionale che lo scorso 12 dicembre hanno preso la parola a nome degli oltre due milioni di colleghi che ogni giorno lavorano al servizio della salute dei cittadini. A loro è andato, in un simpatico «fuoriprogramma», il ringraziamento del presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Antonio Marchesi, presidente di Amnesty international Italia, durante la presentazione del rapporto annuale su «La situazione dei diritti umani nel mondo», ha denunciato l'aumento di mortalità nel Mediterraneo tra quanti cercano di emigrare e l'aumento di quanti sono reclusi nei centri di detenzione in Libia, accusando il governo italiano di essere «complice non solo moralmente ma anche dal punto di vista del diritto internazionale».

Mentre proseguono le indagini con l'individuazione del 15enne che avrebbe spruzzato lo spray urticante, scatenando la tragedia in cui hanno perso la vita 5 ragazzi ed una mamma di 39 anni, i vescovi delle Marche esprimono il loro dolore per una tragedia «inaccettabile», la vicinanza alle famiglie colpite e chiedono che vengano accertate le responsabilità.

Racconta di «italiani incattiviti» da una crisi che non passa e dall'attesa di un cambiamento miracoloso il 52° Rapporto Censis sulla situazione sociale del Paese, presentato oggi a Roma. C'è bisogno di una classe dirigente responsabile, competente e capace di progettare il futuro e gli italiani devono rendersi conto che devono molto all'Europa, anche in termini economici. La scomparsa dei «migranti economici» e la mappa dell'integrazione.