Italia

Italia stampa

“Un aspetto essenziale della cultura dell’inclusione è la possibilità per le persone con disabilità di partecipare attivamente. Metterle al centro vuol dire, oltre che abbattere le barriere fisiche, anche far sì che possano prendere parte alle iniziative della comunità civile ed ecclesiale dando il loro contributo”. Lo ha detto Papa Francesco, ricevendo in udienza stamattina, nel Palazzo Apostolico Vaticano, i membri della Fondazione Italiana Autismo, in occasione della Giornata mondiale della Consapevolezza dell’Autismo che ricorre domani, sabato 2 aprile. 

La spesa per l’assicurazione dell’automobile rappresenta uno dei principali costi relativi al mantenimento del veicolo. Eppure, esistono differenze considerevoli tra le varie polizze offerte dalle compagnie e vi sono anche diversi fattori che influiscono sull’importo del premio assicurativo. Conoscere questi parametri è importante per capire come risparmiare sull’assicurazione, orientandosi in modo consapevole tra le offerte disponibili sul mercato.

In gergo tecnico le azioni sono uno strumento che permettono la partecipazione alla proprietà di una determinata società. Le loro origini sono molto antiche e, pare che affondino le loro radici nell'Europa del 400 con le prime rotte commerciali via nave. Ma al giorno d'oggi, che cos'è un'azione? 

Per controllare l'osservanza e il rispetto delle norme sul lavoro è stata istituita una figura specifica che si chiama ispettorato nazionale del lavoro, il quale verifica che l'azienda abbia seguito le varie leggi attualmente in vigore.

L’e-commerce farmaceutico è un settore altamente competitivo, nel quale esistono enormi opportunità di mercato per le aziende ma al contempo anche molti player con cui confrontarsi. Lo stesso vale per la clientela, un pubblico sempre più consapevole ed esigente ormai abituato all’esperienza di acquisto digitale negli store delle farmacie online.

“Abbiamo dovuto assistere al riesplodere di aggressivi egoismi nazionali, alla moda di quanto non avveniva dall’Ottocento, nei secoli scorsi” con “un retrocedere della storia e della civiltà che mai avremmo immaginato possibile in questo inizio di millennio assistendo a vittime di ogni età, dai bambini agli anziani, a devastazioni di città e di campagne, ad un impoverimento del mondo”

Le nuove regole per la gestione dei casi di positività nelle scuole dell’infanzia – servizi educativi per l’infanzia, pubblicate oggi in Gazzetta Ufficiale e in vigore dal 1° aprile, prevedono che in presenza di almeno quattro casi di positività tra le alunne e gli alunni nella stessa sezione/gruppo classe, le attività proseguano in presenza, e per docenti ed educatori, nonché per le bambine e i bambini che abbiano superato i sei anni, è previsto l’utilizzo delle mascherine Ffp2 per 10 giorni dall’ultimo contatto con il soggetto positivo.