Italia

Italia stampa

Riconfermiamo la disponibilità a collaborare, senza posizioni pregiudiziali, con il Governo sui temi dell'esclusione sociale». Al termine del 29° Convegno nazionale delle Caritas diocesane, mons. Vittorio Nozza, direttore della Caritas italiana, lancia un appello al Governo perché «riapra i tavoli della partecipazione». «Sulla legge per l'immigrazione né su altri temi – precisa Nozza ai giornalisti – non siamo stati mai convocati. Evidentemente la Caritas non è tra gli interlocutori privilegiati. Polverizzando gli interventi non si danno risposte ai problemi del Paese, ma si frantuma ancora di più il disagio delle persone». Il Convegno si è chiuso giovedì scorso dopo 4 giorni di lavori che hanno coinvolto a Orosei (Nuoro) circa 600 delegati di 180 diocesi italiane.
DI VALENTINA CONTE