Italia

Italia stampa

“Il presidente del Consiglio Conte non aveva ancora finito di rispondere alle domande post-conferenza stampa sul ‘dl Rilancio’ e già avevamo ricevuto centinaia di messaggi di famiglie preoccupate e stanche. Non è così che si rilancia il futuro del Paese, evidentemente il Governo non ha ascoltato il grido di dolore dei nuclei familiari, specie quelli con figli. Ma restare sordi a questi bisogni vuol dire non rendersi conto della gravità della situazione”: così il presidente nazionale del Forum delle associazioni familiari, Gigi De Palo, commentando i contenuti del Decreto Rilancio presentato ieri sera dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

Dopo poco più di due ore di riunione, il Cdm ha dato il via libera al Decreto Rilancio da 55 miliardi di euro per far fronte all’emergenza economica provocata dal coronavirus. "C'è un Paese in grande difficoltà, è la manovra per fronteggiare questa fase che contiene delle premesse perché questa fase di ripartenza possa concretizzare una prospettiva di ripresa economica e sociale", ha dichiarato il premier Conte. 

Il trading online non è un’attività da sottovalutare, poiché comporta dei rischi e, se non si presta la giusta attenzione, è facile commettere degli errori che potrebbero intaccare il capitale di cui si dispone.

Silvia Romano, la volontaria milanese di 25 anni rapita in Kenya il 20 novembre del 2018, è stata liberata. “Sono stata forte e ho resistito. Sto bene e non vedo l’ora di ritornare in Italia”. Queste le prime parole di Silvia, liberata a 30 chilometri da Mogadiscio, in un’operazione dell’intelligence scattata la notte scorsa. Il rientro in Italia è previsto per domani alle 14 a Ciampino.

“Nel ‘Giorno della Memoria’, che il Parlamento italiano ha voluto dedicare alle vittime del terrorismo, la Repubblica si inchina davanti alle vite spezzate dal fanatismo politico, dalle violenze di gruppi brigatisti e neofascisti, dagli assalti eversivi alle istituzioni democratiche e alla convivenza civile”. Lo ha dichiarato oggi il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Il presidente della Croce Rossa italiana, Francesco Rocca, domani, Giornata mondiale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, sarà a Codogno, Alzano e Cremona. Una ricorrenza che, quest’anno, non avrà le caratteristiche della festa, ma sarà un tributo a tutti i volontari e le volontarie impegnati in prima linea nell’emergenza Covid.

Il Protocollo riguardante la graduale ripresa delle celebrazioni liturgiche con il popolo prevede “misure di sicurezza” che “indicano le modalità più idonee per assicurare che la ripresa delle celebrazioni liturgiche avvenga nella maniera più sicura per la salute pubblica e per la tutela protezione dei fedeli”. Così il presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, ha commentato la firma avvenuta questa mattina a Palazzo Chigi

“Non possiamo dimenticare che in questo momento, tra i tanti che sono in grave difficoltà nel nostro Paese e ai quali come Chiesa siamo vicini, ci sono almeno 600mila persone, molte delle quali lavorano nei campi o nei servizi di cura e assistenza ai nostri anziani e alle nostre famiglie, prive di ogni diritto e di ogni sussidio”. Lo ha detto al Sir il card. Gualtiero Bassetti, presidente della Cei.