Italia
stampa

Anziani: Bilancio sociale Auser, oltre 600mila volontari, più di sette milioni di ore, 260mila assistiti

Crescono le ore di volontariato che superano i 7milioni e 400mila, crescono le persone coinvolte nelle attività associative e di volontariato che arrivano a quota 624.687 e crescono i presidi territoriali che raggiungono la cifra di 1543. Sono i principali dati del «Bilancio sociale» dell’associazione Auser, giunto alla seconda edizione e presentato oggi in occasione del IX congresso nazionale in corso a Salerno fino al 7 aprile.

Parole chiave: Auser (6)
Nonni con nipoti

I dati (anno 2015) parlano di oltre 301.000 iscritti, soprattutto donne, molto forte la presenza femminile anche fra i 44.753 volontari, qui le donne superano i 21mila. Il settore dell’aiuto alla persona, del sostegno alle fragilità sociali e del contrasto alla solitudine e al rischio di emarginazione, rappresenta la principale attività dell’Auser con oltre 18mila volontari impegnati e più di 4 milioni di ore di volontariato svolte in un anno. Il Filo d’argento con il numero verde gratuito 800-995988 è lo strumento attraverso il quale l’associazione realizza i servizi di aiuto e protezione, in particolare compagnia domiciliare e telefonica, disbrigo pratiche, consegna spesa e farmaci, trasporto e accompagnamento protetto presso strutture socio sanitarie, presenza in case di riposo per attività ricreative. Nel 2015 le persone assistite sono state 262.537. Gli interventi svolti arrivano a quota 1.636.501, la parte del leone è rappresentata dai servizi di accompagnamento e sostegno alla mobilità con più di 17 milioni di chilometri percorsi.       

Apprendimento permanente e attività culturali per adulti e anziani sono attività strategiche per l’Auser che ha visto nel 2015 coinvolti più di 194mila anziani che hanno seguito 8.899 iniziative tra conferenze (3576), corsi (2816), visite culturali (2.104) ed altro (403).  Sono 588 i musei e le biblioteche presidiate dai volontari Auser, 940 le scuole italiane presidiate dai «nonni vigile», 462 gli orti sociali e quasi 800 i parchi e giardini tornati a rivivere grazie alla cura dei volontari, ogni giorno circa 12mila. Nel 2015 sono state realizzate 3.140 iniziative di turismo, per un totale di 81.772 partecipanti di cui oltre 48mila donne. La socializzazione e la valorizzazione del proprio tempo libero sono per Auser elementi indispensabili: le attività ricreative e di svago, la partecipazione della persona anziana a contesti sociali allargati, la cura del proprio ambito relazionale rappresentano un modo costruttivo di dare valore al tempo. Ben 672 associazioni strutture Auser sul territorio offrono attività legate al tempo libero con più di un milione di partecipanti, di questi oltre la metà è costituito da donne.

Oltre 18mila immigrati ai corsi di italiano promossi nel 2015; sostegno a diversi progetti di attività internazionale, perché l’associazione Auser si occupa anche di questo. Dal «Bilancio sociale» emergono attività di inclusione sociale e interazione culturale, insegnamento della lingua italiana, sostegno, orientamento, disbrigo di pratiche. La Lombardia è la regione italiana dove le attività di sostegno agli immigrati sono più consistenti con 34 associazioni impegnate. Nel 2015 sono stati 18.843 i fruitori delle attività di inclusione e insegnamento della lingua italiana. Auser è inoltre impegnata nel campo della solidarietà internazionale – in sinergia con alcune ong – nel sostenere progetti di sviluppo locale in Saharawi, Libano, Colombia, Congo, Kenya, Kossovo, Serbia, Moldavia, Palestina, Romania, Brasile, Bolivia, Perù, oltre ad interventi di emergenza per Sri Lanka, India, Haiti, Iraq, Afghanistan, Birmania. Nel 2015 sono state 85 le associazioni Auser impegnate in progetti di solidarietà internazionale, per un totale di 47.913 ore di volontariato. Un fiore all’occhiello sono le «sartorie della solidarietà» nate in Toscana, nelle quali le volontarie confezionano con scampoli di stoffa abiti per bambini e manufatti che vengono spediti nei paesi in via di sviluppo in collaborazione con ong e missionari. Inoltre si realizzano le «pigotte», a sostegno delle campagne Unicef per le vaccinazioni e la salute dei bambini del terzo mondo.

Fonte: Sir
Anziani: Bilancio sociale Auser, oltre 600mila volontari, più di sette milioni di ore, 260mila assistiti
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento