Italia
stampa

Biotestamento: card. Bassetti, «l’obiezione di coscienza è un diritto fondamentale»

«Le leggi non nascono perfette, vanno integrate e perfezionate. L’obiezione di coscienza è un diritto fondamentale. Non va riconosciuto soltanto alla persona ma anche a livello di strutture». Lo ha detto oggi pomeriggio il presidente della Cei, card. Gualtiero Bassetti, parlando di biotestamento a margine della conferenza «Il nuovo volto dell’integrazione», organizzata dalla Cisl, a Roma.

Parole chiave: fine vita (45)
Gualtiero Bassetti (Foto Sir)

Il porporato ha indicato un rischio possibile: «Se in una struttura cattolica non viene riconosciuta l’obiezione di coscienza, allora le chiudiamo tutte. E questo credo che non lo voglia nessuno. Si cercherà quindi di fare un cammino insieme, di perfezionare». Il presidente della Cei non nasconde il «pericolo di una deriva verso l’eutanasia» con la legge recentemente approvata. Per questo motivo, «abbiamo ribadito i diritti fondamentali che per noi sono irrinunciabili, come l’idratazione e la nutrizione, le cure palliative. Il tutto finché possibile. Siamo d’accordo che l’accanimento terapeutico non è rispettoso della persona. Ma questo lo aveva già detto Paolo VI».

Fonte: Sir
Biotestamento: card. Bassetti, «l’obiezione di coscienza è un diritto fondamentale»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento