Italia
stampa

Bologna: esplode cisterna in autostrada, un morto e decine di feriti. Il cordoglio di mons. Zuppi

Una vittima (l'autista della cisterna) e almeno 70 feriti, di cui 14 gravi è il bilancio dell’incidente che ha provocato un incendio a Bologna, in autostrada. L'Arcivescovo: «Questa tragedia sarà affrontata con il concorso di tutti».

L'incendio della cisterna a Bologna (Foto Sir)

Una vittima (l'autista della cisterna) e almeno 70 feriti, di cui 14 gravi, trasportati anche negli ospedali di Cesena e Parma, è il bilancio provvisorio dell’incidente che ha provocato un incendio a Bologna, in autostrada sul raccordo di Casalecchio A1-A14, all’altezza di Borgo Panigale. L’incidente con tamponamento multiplo e conseguente incendio di mezzo che trasportava una cisterna con materiale infiammabile si è verificato incontro alle ore 14.30. La forte esplosione ha coinvolto anche altre auto di due concessionarie che si trovavano sotto il ponte, poi crollato, situato in una zona popolata del quartiere alla periferia occidentale del capoluogo regionale. Danni non gravi anche alle abitazioni in un'area fino a 200 metri dal luogo dell'incidente

«Cordoglio e vicinanza alle vittime, ai feriti e alle loro famiglie» è stata espressa al Sir dall’arcivescovo di Bologna, mons. Matteo Maria Zuppi,  «Si tratta di un fatto tragico che spero non provochi ulteriori vittime – ha aggiunto l’arcivescovo –. Come sempre Bologna saprà tirare fuori tutta la sua solidarietà istintiva che abbiamo visto in altre fatti analoghi che hanno coinvolto la città. Sono certo che anche questa tragedia sarà affrontata con il concorso di tutti».

Bologna: esplode cisterna in autostrada, un morto e decine di feriti. Il cordoglio di mons. Zuppi
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento