Italia
stampa

CONFARTIGIANATO A FIRENZE: ITALIA PRIMA IN EUROPA PER PRESSIONE FISCALE SU IMPRESE

Parole chiave: artigianato (15), imprese (136), lavoro (615)

(ASCA) - L'Italia è il primo Paese in Europa e il 13° al mondo per la più alta pressione fiscale sulle imprese: imposte e tasse pagate dalle aziende sui profitti lordi, vale a dire il cosiddetto total tax rate, raggiungono la percentuale del 68,5%. E' quanto emerge dai dati dell'Osservatorio di Confartigianato sull'imprenditoria giovanile, comunicati oggi a Firenze in occasione dell'Assemblea dei giovani imprenditori dell'associazione degli artigiani. Nella classifica dei Paesi europei con il maggiore prelievo fiscale sull'attività d'impresa dietro l'Italia c'è la Francia con il 65,7%, poi la Germania con il 46,7%, la Spagna con il 38,7% ed il Regno Unito con il 37,3%. Il confronto con la tassazione sulle imprese negli altri Paesi europei diventa tanto più impietoso se applicato agli Stati che confinano con il nostro. Confartigianato ha verificato che se si varcano le nostre frontiere le cose per gli imprenditori cambiano e molto. In Svizzera, ad esempio, la tassazione sull'impresa corrisponde alla metà di quella italiana: 30,1%. Un salto in Slovenia e le tasse per gli imprenditori arrivano al 34,7%. Salgono in Austria, con il 53,1%, ma restano pur sempre di 15 punti inferiori rispetto al nostro Paese. Per gli imprenditori italiane le cose peggiorano se si considerano i tributi aggiuntivi come l'Iva sui consumi, le accise sui carburanti e sull'energia elettrica, l'Imu, l'Irpef e i contributi sociali del dipendente pagata dal datore di lavoro, l'Irap. Confartigianato ha calcolato che tutte queste voci fanno lievitare all'86,4% il prelievo di risorse per gli imprenditori.

CONFARTIGIANATO A FIRENZE: ITALIA PRIMA IN EUROPA PER PRESSIONE FISCALE SU IMPRESE
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento