Italia
stampa

Capodanno Ebraico: il messaggio augurale del Card. Gualtiero Bassetti

“Shanah tovah we-metuqah! Che sia un anno buono e dolce!”

Percorsi: bassetti - Cei - Ebrei
Capodanno Ebraico: il messaggio augurale del Card. Gualtiero Bassetti

In occasione del Capodanno ebraico (Rosh Hashanah) il Cardinale Gualtiero Bassetti, Arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, ha inviato alla Dottoressa Noemi Di Segni, Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, il messaggio che riportiamo di seguito.

Gentile Dottoressa Noemi Di Segni,

augurando a tutti i fratelli e a tutte le sorelle di religione ebraica un buon Capodanno, invoco l’aiuto del Creatore perché insieme, ebrei, cristiani e tutti gli uomini e le donne di buona volontà, possiamo compiere gesti di vera conversione che scaturiscano nel rispetto reciproco, nella cura della terra che ci è stata donata, e nella pace.

L’appello di Rosh Hashanah a rivedere i propri atteggiamenti riguarda infatti non solo la relazione con Dio e con il prossimo, ma anche quella verso la nostra terra: nel giorno del Capodanno ebraico, come ricorda la vostra liturgia, si festeggia la nascita, cioè la creazione, del mondo intero. Shanah tovah we-metuqah! Che sia un anno buono e dolce!

Fonte: Comunicato stampa
Capodanno Ebraico: il messaggio augurale del Card. Gualtiero Bassetti
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento