Italia
stampa

Carta di Riva, Giani: “finalmente arriva il riconoscimento del ruolo fondamentale delle Misericordie nel sistema di emergenza-urgenza”

“Con la Carta di Riva finalmente arriva il riconoscimento del ruolo fondamentale delle Misericordie nel sistema emergenza-urgenza”. 

Percorsi: Misericordie
Misericordie

A dirlo è Domenico Giani Presidente della Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia presente ieri alla seconda edizione del Congresso nazionale di Emergenza Urgenza, che è in corso di svolgimento a Riva del Garda (Tn).  

Il documento è stato siglato da tutti i soggetti protagonisti del sistema: il mondo del professionismo, quello del volontariato (Anpas, Croce Rossa, Misericordie) ed i sindacati di categoria, che insieme si pongono l’obiettivo di avere un unico ed efficiente sistema di emergenza su tutto il territorio nazionale.  

“Tutti noi con la professionalità, le competenze, la volontarietà della nostra partecipazione, intorno ad un documento unico, ‘La Carta di Riva’ – ha aggiunto il Presidente Giani - che si propone non come oggetto, ma come soggetto politico con un forte ed autorevole processo, in cui le azioni di tutti i soggetti coinvolti devono procedere per acquisire un nuovo pensiero che è cambiamento, svolta, in cui al centro c’è l’uomo. Questa azione che è ‘una terapia della dignità’ da somministrare a operatori e pazienti, a politici ed intellettuali chiamati tutti a raccolta intorno ad un punto nodale: la dimensione umanistica dell’uomo, che sia esso professionista, cittadino o paziente”.  

 

Per consultare la Carta di Riva https://www.misericordie.it/sites/default/files/Carta_di_Riva_20-09_21.pdf  

Fonte: Comunicato stampa
Carta di Riva, Giani: “finalmente arriva il riconoscimento del ruolo fondamentale delle Misericordie nel sistema di emergenza-urgenza”
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento