Italia
stampa

Come funzionano i faretti Led? Ecco una breve panoramica

Nel moderno mondo dell'illuminazione, il Led (Light Emitting Diode) - o diodi elettroluminescenti - è dirompente, poiché prima del suo arrivo eravamo abituati a cambiare le lampadine ogni sei mesi.

Percorsi: Economia
Faretto a led

faretti Led per l'illuminazione sono ora di gran lunga le lampadine più efficienti ed economiche se guardiamo al medio o lungo termine.

Al di fuori dai classici modelli a incandescenza, ormai si trovano più spesso a conferire un'atmosfera vintage o industriale a qualsiasi ambiente.

Come funzionano i faretti Led?

I Led incorporano un componente elettronico che consente il flusso della corrente elettrica solo in una direzione, dettaglio che di per sé rappresenta una piccola rivoluzione. La storia del Led è relativamente recente, con un'applicazione industriale inizialmente negli anni 70/80, ma che ha trovato ben presto un mercato anche nel settore privato.

È negli anni 2000 che avviene lo sviluppo del diodo con una diffusione su larga scala dei Led, anche se non sempre molto potenti ed affidabili. Bisognerà aspettare fino al 2008/2010 per vedere l'arrivo di Led che sono allo stesso tempo potenti e a bassissimo consumo energetico.

Un faretto Led è, come suggerisce il nome, composto da piccoli Led, ognuno dei quali converte l'elettricità in luce per effetto fotoelettrico.

A differenza di una lampadina convenzionale, qui il filamento è sostituito da due strati di semiconduttori separati da uno strato isolante.

Quando una corrente elettrica scorre da uno strato all'altro, vengono rilasciati fotoni di luce e la luce viene diffusa, amplificata grazie alle lenti con resina epossidica che circondano i Led.

Il calore sprigionato viene disperso grazie ad un sistema termico che favorisce la ventilazione all'interno dell'apparecchio.

Più calore viene disperso, migliore risulta la qualità della luce. Questo dettaglio è, quindi, un punto di qualità per un faretto a Led.

Quali standard per i Led?

Mentre con l'alogeno, l'intensità di una lampadina viene misurata in funzione del consumo di elettricità, per i faretti Led l'intensità luminosa dipende dai lumen e, in particolare, dal loro numero. Ecco come possiamo vedere l'equivalenza tra Led e lampadine a incandescenza.

Esempio: 2W = 25W, da 8 a 10W = 75 Watt.

È semplice, non è vero?

Quanto dura un faretto a Led?

Il successo dei faretti Led si basa su un imbattibile rapporto qualità-prezzo ma soprattutto sulla promessa di una durata di utilizzo quasi inesauribile.

I produttori non esitano ad indicare sulla confezione il numero delle ore di durata.

Un rapido calcolo di ciò che questo rappresenta in termini di anni e l'utente è conquistato, pronto a pagare di più per stare tranquillo per un po'!

Tuttavia, la realtà è ben diversa, sapendo che queste cifre si ottengono non testando la vita reale della lampadina, ma testando i componenti della lampadina stessa. Quindi non aspettarti di raggiungere questi numeri incredibili e di contare sulla metà o anche solo su un terzo di ciò che viene pubblicizzato, indipendentemente dal marchio.

Cosa sono i lumen?

Per una lampadina a Led, i lumen sono un'unità di misura per l'intensità della luce. Maggiore è il numero di lumen, maggiore è la luce prodotta dalla lampadina.

Facciamo un esempio: per ottenere luce da una lampadina a incandescenza da 40W occorre l'equivalente di 470 lumen. Sono quindi i lumen a misurare la produzione di luce e non i watt che qui sono solo un'indicazione del consumo energetico (e che si rifletteranno in bolletta).

Il principale vantaggio dei faretti Led ricade, quindi, soprattutto sul basso consumo di energia elettrica, poiché consumano circa da 8 a 10 volte meno di una lampadina a incandescenza.

I Led sono generalmente codificati a colori che consentono di vedere l'effetto della luce, in altre parole la "temperatura di colore".

Led: una garanzia di redditività?

La redditività era dubbia forse 20 anni fa, ma non lo è più da quando i prezzi si sono abbassati seriamente. Al momento è improbabile trovare sul mercato dell'illuminazione un prodotto che possa garantire un funzionamento molto migliore rispetto a quello dei faretti Led. Va ricordato che un faretto a Led consuma da 4 a 7 volte meno di un alogeno e dura molto di più, il tutto a solo il doppio del prezzo di quest'ultimo.

Inoltre, un'etichetta energetica presente sulla confezione dei faretti a Led, mostrerà una classificazione che va da A a G, dove A indica la tipologia più efficiente dal punto di vista energetico. Inutile dire che la quasi totalità dei faretti Led presenti oggi sul mercato rientra nella categoria energetica A.

Come funzionano i faretti Led? Ecco una breve panoramica
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento