Italia
stampa

Come scegliere la migliore scopa per la casa

La scopa è un prodotto indispensabile per la casa, è presente all’interno di tutte le abitazioni ed è il primo strumento per la pulizia che si utilizza per spazzare tutti gli ambienti della casa. Nel corso degli anni, grazie alla tecnologia, è stato possibile introdurre nel mercato un prodotto rivoluzionario che svolge le funzioni di una scopa più rapidamente ed efficientemente, la scopa elettrica.

Percorsi: Economia

La scopa elettrica è un prodotto per la casa che si è diffuso velocemente e attualmente è possibile trovare sul mercato tante tipologie di scope elettriche differenti caratterizzati da prezzi, potenza, accessori e marchi diversificati.

Per trovare la migliore scopa elettrica adatta alle proprie esigenze è importante capire quali sono le prestazioni da valutare e relazionarle in base ai propri bisogni. Nei negozi e online ci sono tanti modelli differenti da scegliere in base a diversi fattori.

Tipologie di scope elettriche e caratteristiche

Una prima considerazione da fare riguarda l’alimentazione delle scope elettriche: esistono in commercio quelle senza filo o con filo. Queste ultime si collegano alla presa della corrente e sono caratterizzate da due principali vantaggi, ovvero, si possono utilizzare in qualsiasi momento e sono più economiche.

Le scope elettriche con il filo sono adatte per la pulizia delle case grandi, che necessitano di tempo e l’autonomia di una scopa a batteria potrebbe non bastare.

Le scope elettriche senza filo sono alimentate da una batteria, che cambia in base al modello, sono più leggere e facilmente trasportabili. La loro autonomia varia in base al marchio e alla potenza della batteria, alcune possono durare fino a 90 minuti. Sono particolarmente adatte alle case piccole o disposte su più piani.

Le scope elettriche senza filo sono più costose e il tempo di ricarica varia in base alla potenza della batteria. Generalmente, il tempo di ricarica può durare da 2 alle 20 ore, tuttavia i modelli più innovativi sono caratterizzati dalla carica rapida. Online è possibile trovare tutte le caratteristiche tecniche e le recensioni delle scope elettriche di qualità consigliate dai professionisti del settore, in base alle specifiche esigenze.

Scope elettriche con o senza sacco: le differenze

Dopo aver scelto la tipologia di scopa elettrica, è opportuno scegliere se prendere il modello con il sacco o senza: le scope con il sacco sono caratterizzate da una maggiore capienza, permettono di cambiare il sacchetto e necessitano di una minore manutenzione rispetto alle scope elettriche senza sacco e, quindi, con il serbatoio. Sono dei modelli più economici, tuttavia, è bene tenere presente la spesa periodica dei sacchetti.

Le scope elettriche senza sacco sono più costose ma permettono di risparmiare economicamente e rappresentano un investimento a lungo termine. Il contenitore dovrà essere svuotato spesso ed è opportuno svolgere una manutenzione periodica per allungare la vita del prodotto.

Infine, è possibile scegliere fra i modelli ciclonici e quelli multiciclonici. Le scope elettriche cicloniche raccolgono lo sporco e si differenziano in base al numero di cicloni che si muovono a vortice e separano la polvere dall’aria, quelle con più cicloni sono dette “multicicloniche” e sono scope senza sacco.

Fonte: Comunicato stampa
Come scegliere la migliore scopa per la casa
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento