Italia
stampa

Crollo ponte Morandi: Conte, «ricostruirlo più bello e più sicuro nel più breve tempo possibile»

«Abbiamo tutti un unico obiettivo: ricostruire il Ponte più bello e più sicuro di prima e restituirlo a Genova nel più breve tempo possibile». Lo ha dichiarato il presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, al termine di un incontro «proficuo e collaborativo» avuto con il governatore ligure Toti e il sindaco di Genova Bucci, insieme ai vicepresidenti Di Maio e Salvini, al sottosegretario Giorgetti, al viceministro Rixi e al capo della Protezione civile Borrelli.

Incontro sulla ricostruzione del Ponte Morandi (Foto: Presidenza del Consiglio dei ministri)

«L'incontro - spiega Conte - è servito a valutare e a definire tutti i dettagli delle previsioni che sono inserite nel decreto emergenze». «In particolare - prosegue -, si è operata un'attenta ricognizione di tutte le azioni che dovranno essere svolte per le opere di ricostruzione e di tutte le misure deliberate per consentire ai cittadini di tornare alla normalità e per rilanciare le attività sociali, economiche e produttive di Genova, che sono state compromesse per effetto del crollo del Ponte Morandi».

Il premier ha voluto sottolineare «la compattezza e la rapidità con cui questo governo, da subito, ha affrontato la tragedia di Genova, ponendovi la sua massima e costante attenzione». «Con lo stesso atteggiamento di unità, e di condivisione anche con Regione ed enti locali, continuiamo a lavorare senza sosta - ha concluso Conte - per permettere alla città e ai genovesi di tornare alla normalità, assumendoci la piena responsabilità delle scelte politiche che stiamo operando».

Fonte: Sir
Crollo ponte Morandi: Conte, «ricostruirlo più bello e più sicuro nel più breve tempo possibile»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento