Italia
stampa

Europee, il Pd arretra anche in Toscana

Forte calo dell'affluenza alle urne in Toscana per le Europee con 5 punti in meno sul 2004, ma addirittura 11 sulle politiche del 2008. Il Pd arretra mentre vola la lista di Di Pietro che ottiene il 6,8%. A sinistra vanno male sia Rifondazione che Sinistra e libertà. Il Pdl aumenta sia in percentuale (31,4% contro il 28,7%) che in termini di voti. L'Udc cresce superando abbondantemente anche in Toscana la soglia del 4%. Ottimo anche il risultato della Lega Nord che ottiene un 4,3. Dalle 14 di lunedì lo spoglio per le amministrative. Il voto per le Europee nelle province toscane

Parole chiave: ue (389), elezioni (367), parlamento europeo (78)

Forte calo dell'affluenza alle urne in Toscana. Rispetto al 2004 la diminuzione percentuale è di oltre cinque punti (dal 78,1 al 72,9). Ma se confrontata con le politiche del 2008 è ancora maggiore: quasi 11 punti in meno. Il Pd arretra dal 41,7 di Uniti nell'Ulivo al 38,7, calo compensato però in parte dalla crescita della lista di Di Pietro che ottiene il 6,8% (con Occhetto aveva l'1,8%). Rispetto alle recenti politiche del 2008 il Pd perde 304.978 voti (equivalenti a quasi 9 punti percentuali in meno sul 46,8% ottenuto allora). Crolla la sinistra: Rifondazione aveva cinque anni fa il 9,1% e i Comunisti italiani il 3,8: questa volta la lista che si rifà a Niki Vendola (Sinistra e libertà) ha ottenuto il 3,5% e quella che ha per leader Ferrero (Rifondazione – Sinistra europea) il 5,1%. Un dato quest'ultimo che farebbe superare lo sbarramento del 4% introdotto pochi mesi fa per le Europee, ma che non è confermato a livello nazionale. Il Pdl cresce invece sia in percentuale (31,4% contro il 28,7% complessivo di Forza Italia e Alleanza nazionale) che in termini di voti (654.478 contro 630.789), rispetto alle Europee. Ma se il confronto è con le politiche dell'anno scorso la percentuale è quasi identica (31,6%, mentre i voti sono un po' calati, perché allora ne aveva ricevuti 749.123). L'Udc cresce superando abbondantemente anche in Toscana la soglia del 4%: nel 2004 era infatti al 3,3 (con 72.100 voti), oggi è al 4,6 con 96.731 voti. Ottimo anche il risultato della Lega Nord che ottiene un 4,3% (aveva solo lo 0,8% alle Europee del 2004 e il 2,0% alle Politiche del 2008).
Per quanto riguarda le province toscane, il Pdl è primo partito a Lucca (38,91% contro il 28,47 del Pd), a Grosseto (37,07% contro il 35,4%) e a Massa Carrara (34,68% contro il 30,37%). Il voto per le Europee nelle province toscane
Le Province dove il Pd è più forte si confermano Siena (45,51% contro il 26,9% del Pdl), Firenze (43,13% contro il 27,36%) e Livorno (43,07% contro il 28,2%). A Pistoia la situazione più equilibrata con il Pd al 35,02% e il Pdl al 34,61. La lista di Di Pietro ha ottenuto il suo massimo rislutato a Livorno (7,3%) e a Firenze (7,29%).
Rifondazione comunista oscilla tra il 6,47% di Livorno e il 3,21 a Prato. L'altra formazione di Sinistra e Libertà ottiene il suo massimo a Massa (5,89%) e il minimo a Prato (2,46%).
Forbice ampia anche per la Lega Nord che ottiene il 6,21% a Prato e il 2,96 a Livorno.
L'Udc si attesta quasi ovunque sul 4% con punte a Lucca (6,07%) e a Massa (5,08%); a Livorno il risultato peggiore con il 3,33.
Infine la Lista Pannella-Bonino tra il 2 e il 3% in tutte le province con il massimo a Firenze (3,32%).
Questi i dati definitivi in TOSCANA (3962 sezioni su 3962). Tra parentesi il dato delle Europee del 2004).
Votanti: 2.177.275 72,9% (78,1%)
Pd 805.424 38,7 (Uniti nell'Ulivo 915.412 41,7)
Pdl 654.478 31,4 (Forza Italia 391.656 17,8 + Alleanza Nazionale 239.133 10,9)
Di Pietro-Idv 141.105 6,8 (DiPietro Occhetto 38.701 1,8)
Rifondaz. Com.- Sinistra Europ.106.779 5,1 (Rifondazione Comunista 199.967 9,1)
Udc 96.731 4,6 (72.100 3,3)
Lega Nord 89.920 4,3 (18.441 0,8)
Sinistra è libertà 73.518 3,5
Lista Marco Pannella-Emma Bonino 54.077 2,6 (Lista Emma Bonino 46.718 2,1)
Par. Comunista dei lavoratori 20.974 1,0
Fiamma Tricolore 17.895 0,8
Forza Nuova 9.497 0,4
La Destra-Mpa- Pensionati-Alleanza di Centro 8.205 0,4
Liberal democratici - Maie 2.468 0,1

Nel 2004 erano presenti anche:
Socialisti Uniti 53.524 2,4
PRI I Liberal Sgarbi 9.027 0,4
Patto Segni Scognamiglio 4.607 0,2
Comunisti Italiani 83.637 3,8
Alleanza Popolare UDEUR 3.150 0,2
Federazione dei Verdi 42.654 1,9
Abolizione Scorporo Verdi Ve 9.555 0,4
Paese Nuovo 1.277 0,1
Partito Pensionati 16.797 0,8
Alternativa Sociale 19.954 0,9
Fiamma Tricolore 13.350 0,6
Alleanza Lombarda Autonomia 3.041 0,1
Lista Consumatori 14.364 0,7

I risultati della circoscrizione Centro Italia
Per le Europee la Toscana è inserita nella terza Circoscrizione, quella dell'"Italia Centrale". I votanti sono stati 6.619.218 pari al 67,93 % degli aventi diritto.  Le schede bianche sono state 151.077 (2,28 %), quelle nulle 188.262 (2,84 %) e le contestate e non assegnate 1.530 (0,02 %). Il rislutato più eclatante è il "sorpasso" del Pdl sul Pd, grazie soprattutto ai successi ottenuti in due regioni finora considerate "rosse", l'Umbria e le Marche. Il Pdl ha ottenuto 2.345.202 voti, pari al 37,35%, mentre il Pd ha avuto 2.030.999 voti (32,34%). Al terzo posto si piazza Di Pietro con l'Italia dei valori (483.951 voti 7,7%), seguita dall'Udc (341.615 voti 4,46%). Seguono i due tronconi di sinistra critica, con Rifondazione comunista-Sinistra europea-Comunisti italiani al 4,46% (280.093 voti) e Sinistra e libertà al 3,60 (226.271 voti). Buono il risultato della Lega Nord, anche se ottenuto soprattutto in Emilia Romagna e in Toscana: 186.866 voti (2,97%). Poco meno ha ottenuto la Lista Marco Pannella-Emma Bonino: 171.315 (2,72%). A seguire Fiamma Tricolore (63.071 - 1,0%), Partito comunista dei lavoratori (54.223 - 0,86%), La Destra-Mpa-Pensionati-Alleanza di centro (41.449 - 0,65%), Forza Nuova (40.827 - 0,65%) e i Liberal democratici-Maie (12.467 - 0,19).

I seggi italiani
I 72 seggi del parlamento europeo spettanti all'Italia sono stati così assegnati: 29 al Pdl, 22 al Pd, 9 alla Lega Nord, 7 alla Lista Di Pietro, e 5 all'Udc. Non superano lo sbarramento del 4% nazionale tutti gli altri partiti (con Rifondazione al 3,37% e Sinistra e Libertà al 3,12%) e quindi non ottengono seggi.
Gli eletti
Sono stati 15 gli eletti al Parlamento Europeo nella terza circoscrizione Italia Centrale. Il Pdl ne ha avuti 6: Silvio Berlusconi (611.721), che però lascerà il posto al primo dei non eletti, perché ineleggibile, Roberta Angelilli (130.954), Marco Scurria (118.861), Alfredo Antoniozzi (109.319), Alfredo Pallone (108.851), Potito Salatto (78.205); al posto di Berlusconi entra Paolo Bartolozzi (62.459). Il Pd ne ha avuti 6: David Maria Sassoli (400.502), Silvia Costa (117.043), Leonardo Domenici (102.119), Guido Milana (89.638), Francesco De Angelis (85.690), Roberto Gualtieri (80.399). Il toscano Franco Vaccari è ultimo dei 14 in lista nel Pd con 28.208. Un europarlamentarelo hanno preso anche la Lega Nord con Umberto Bossi (17.008), che però dovrebbe lasciare il seggio ad un toscano, Claudio Morganti (2.694). Un deputato a testa anche per Udc, con Carlo Casini (43.020), e Italia dei Valori, con Luigi De Magistris (88.701) che ha avuto più voti del capolista Di Pietro (83.172).
Provinciali
Ballottaggi ad Arezzo, Grosseto e Prato. Le altre cinque province (Firenze, Pisa, Siena, Livorno e Pistoia) vanno al centrosinistra al primo turno (leggi servizio)
Comunali (sopra i 15 mila abitanti)
Mentre sono ancora in corso gli scrutini, sembrano sicuri i ballottaggi a Prato e a Firenze. A Prato il confronto tra il candidato del centrosinistra, Massimo Carlesi (47,25%) e quello del centrodestra (con l'Udc), Roberto Cenni (45,3%) si preannuncia all'ultimo voto. A Firenze Matteo Renzi, per il centrosinistra, è al 47,9% e dovrà vedersela con Giovanni Galli (Pdl e civiche) che è attorno al 31,8%. Ballottaggio a sorpresa a Borgo San Lorenzo, dove l'uscente Bettarini è però in grande vantaggio sul candidato del centrodestra Fulvio Boni. Interessante il ballottaggio a Capannori tra l'uscente di centrosinistra Del Ghingaro e Lorenzo Matteucci, del centrodestra.
Borgo San Lorenzo: ballottaggio tra Giovanni Bettarini (Progressisti dem.-sinistra per Borgo)46,1% e Fulvio Boni (Pdl) 18,6%; altri candidati: Piera Ballabio (civica per Borgo-civica Libero Mugello) 18,0%, Mauro Pinzauti (Rif. Com.) 15,6%, Claudio Cecchini (La Destra-Fiamma Tric.-Forza Nuova) 1,7%.
Capannori: ballottaggio tra Giorgio Del Ghingaro (Pd-Moderati-Sin. Per Capannoni-Idv-civica-Pensionati dem.) 46,9% e Lorenzo Matteucci (Pdl-civica-Lega-La Destra-Mov. Per l'Italia-Toscana Grand.) 38,6%; altri candidati: Gaetano Ceccarelli (Udc-civica Picchi-Italia moderata) 12,2%, Alfredo Pienotti (civica Progetto comune) 2,2%.
Massarosa: ballottaggio tra Lorenzo Ghiara (Pdl-Lega-Dc) 42,1% e Franco Mungai (Pd-Sinistra comune-civica) 39,6%; Claudio Marlia (civica-Udc) 13,8%, Guglielmo Da Prato (Rif. Com.) 4,4%.
Certaldo: Andrea Campitoti con Pd-Idv (60,4%), Lucia Masini (Pdl) 29,5%, Cinzia Orsi (Rif.Com.-Sin. Eur.-Com.It.) 10,1.
Poggibonsi: Lucia Cocchieri (Pd-Idv-Sinistra per la città futura) 62,4%, Sauro Vignozzi (Pdl-Lega) 26,9%, Alberto Moranti (Rif. Com.-Sin. Eur.-Com.It.) 5,8%, Alessio Berni (civica Liberamente) 4,9%.
Calenzano: Alessio Biagioli (Pd-Idv-Sinistra per Cadenzano-Ps) 68,4%, Rocco Di Leone (Pdl) 22,1%, Aureliano Bruno (Lega) 3,5%, Giuseppe Iannello (Rif. Com.-Sin. Eur. – Com. It.) 3,3%, Paolo Vanni (Udc) 2,7%.
Castelfiorentino: Giovanni Occhipinti (Pd-Com.It.-Idv-Verdi) 67,8%, Carlo Andrea Zini (Pdl) 26,8%, Federica zumino (Rif. Com.) 5,4%.
Fucecchio: Claudio Toni (Pd-Rif.Com.-Sin.Eur.-Com.It.-Idv-Ps) 58,8%, Mario Lupi (Pdl) 30,5%, Alessandra Lucci (Udc) 5,8%, Michele Liguori (Nuovo Psi-civica) 4,9%).
Pontassieve: Marco Mairaghi (Pd-Idv-Sinistra per Pontassieve-Com. Fior.-Verdi) 68,9%, Alessandro Borgheresi (Pdl) 25,2%, Carlo Tozzi (Rif. Com.) 5,9%).
Pontedera: Simone Millozzi (Pd-Idv-Com.-Ps) 55,8%, Giacomo Zito (Pdl-Lega) 29,5%, Carla Cocilova (Rif. Com.-Sinistra in alto a sin.) 5,3%, Mario Marianelli (civica) 5,1%, Simone Matteoli (Udc) 3,3%, Nino Frosoni (Com. It.) 1,0%.
San Giuliano Terme: Paolo Panettoni (Pd-Idv-Ps-La sinistra) 61,4%, Giacomo Mannocci (Pdl-Lega) 23,5%, Claudio Bolelli (Rif. Com.-Sin.Eur.-Com.It.) 7,7%, Virgilio Luvisotti (civica Cittadini & territorio) 4,5%, Marco Masoni (Udc) 2,9%.
San Casciano Val di Pesa: Massimiliano Pescini (Pd-Sin. Per S. casciano-Idv) 54,7%, Enrico Farina (Pdl-civica Cattolici laici socialisti) 28,3%, Stefania Pagliai (civica Futuro comune) 6,4%, Jacopo Borri (Udc) 5,3%, Lucia Carlesi (Rif. Com.-Sin.Eur.-Com.It.-civica) 5,2%.
San Giovanni Valdarno: Maurizio Viligiardi (Pd-Idv-civica-Verdi-Sin.Dem.) 66,5%, Carlo Bellocci (Pdl-Lega) 15,4%, Antonino Pia (civica) 13,0%, Leonardo Cardinali (Rif. Com.) 5,0%.
Cortona: Andrea Vignini (Pd-Rif.Com.-Sinistra e Lib.-Com.It.-Idv) 61,7%, Lucio Consiglio (Pdl-civica-Sin. Cortonese) 34,6%, Claudio Bucaletti (Udc) 3,7%.
San Miniato: Vittorio Gabbianini (Pd-Sinistra S. Miniato-Idv) 56,1%, Roberto Ferraro (Pdl) 22,7%, Fabio Corsi (Rif. Com.-Sin.Eur.-Com.It) 6,5%, Laura Cavallini (La sinistra) 6,3%, Michele Di Gianni (Udc) 5,2%, Pietro Vanni (civica) 3,0%.
Lastra a Signa: Carlo Nannetti (Pd-Com.It.-Idv-Ps) 54,5%, Stefania Scarpati (Pdl-Udc-Pens. Dem.) 34,9%, Fabrizio Bertelli (Rif. Com.-civica Lastra da vivere) 7,6%, Matteo Mannelli (civica Lastra futura) 3,0%.
Collesalvetti: Lorenzo Bacci (Pd-Rif.Com.-Sin.Eur.-Com.It.-Sinistra e Lib.-Idv) 75,4%, Emiliano Baggiano (Pdl) 24,6%.
Bagno a Ripoli: Luciano Bartolini (Pd-Idv-sinistra per Bagno a R.-Riformisti-Com.It.) 59,8%, Alberto Briccolani (Pdl)27,0%, Beatrice Bensi (civica cittadinanza attiva) 5,5%, Giuseppe Carriero (Udc) 4,2%, Fabrizio Carmagnini (Rif. Com.) 3,4%.
Comunali (sotto i 15 mila abitanti)
Volterra: Marco Buselli (civica Uniti per Volterra) 39,76%, Rosa Dello Sbarba (Pd) 37,41%.

LO SPECIALE

LIVORNO: attacco alla roccaforte rossa
PRATO: questa volta la partita è aperta
FIRENZE: Galli-Renzi, una sfida d'interesse nazionale
Comuni toscani: centrosinistra mattatore ma con possibili sorprese
Piccoli comuni, problemi anche con le liste
I candidati nei Comuni toscani sopra i 15 mila abitanti
Province, i candidati alla presidenza
«Perché mi candido in Europa»

Europee 2009, i candidati

Firenze e il suo futuro: confronto con i candidati

Europee, il Pd arretra anche in Toscana
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento