Italia
stampa

Governo. Mattarella firma decreto scioglimento Camere. Al voto il 4 marzo

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, dopo aver sentito i Presidenti dei due rami del Parlamento, ai sensi dell'articolo 88 della Costituzione, ha firmato il decreto di scioglimento del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati, che è stato controfirmato dal Presidente del Consiglio dei Ministri. 

Sergio Mattarella (Foto Sir)

Subito dopo, il Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, Ugo Zampetti, si è recato dai Presidenti del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati per comunicare il provvedimento di scioglimento delle Camere. 

Dal canto suo il Consiglio dei ministri si è riunito in serata per approvare il decreto che indice le elezioni per il 4 marzo. Il 23 marzo è fissata la prima seduta delle nuove Camere per l’elezione dei rispettivi presidenti. Lo stesso Gentiloni è tornato al Quirinale, insieme al ministro dell’Interno Marco Minniti, per portare il decreto alla firma del Capo dello Stato. Insieme ad esso sono stati presentati altri due decreti deliberati dal Cdm: il decreto di assegnazione alle Regioni del territorio nazionale e alle ripartizioni della circoscrizione Estero del numero dei seggi spettanti per le elezioni del Senato e l’analogo decreto per le circoscrizioni della Camera. Il presidente Mattarella ha firmato i decreti che sono stati controfirmati da Gentiloni e Minniti.

Fonte: Agenzia Dire
Governo. Mattarella firma decreto scioglimento Camere. Al voto il 4 marzo
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento