Italia
stampa

IMMIGRATI: INTESA ITALIA-CNT LIBIA, «GESTIONE CONDIVISA» DEL FENOMENO

Parole chiave: libia (322), sbarchi immigrati (119), immigrati (728), profughi (189)

(ASCA) - Impegno ad una "gestione condivisa" dei fenomeni migratori secondo lo spirito e in applicazione dell'accordo italo-libico firmato a Roma nel dicembre 2000. Questo in sintesi l'obiettivo del memorandum d'intesa siglato oggi a Napoli fra il ministro degli Esteri Franco Frattini e il primo ministro del Consiglio nazionale transitorio libico, Mahmud Jibril, in occasione della Conferenza internazionale promossa da Ipalmo e Regione Campania sul tema: "La Primavera Araba e l'Europa: come reagire" svoltasi a Castel dell'Ovo. Il Memorandum conferma "l'impegno in primo luogo attraverso l'applicazione dell'accordo italo-libico per la collaborazione nella lotta al terrorismo, alla criminalità organizzata, al traffico di stupefacenti e di sostanze psicotrope e all'immigrazione clandestina, firmato a Roma il 13 dicembre 2000 e dei successivi protocolli di collaborazione in materia migratoria del 29 dicembre 2007". Il titolare della Farnesina ha ringraziato il Cnt per aver accettato di tenere a Roma, la prossima settimana, l'assemblea nazionale per la Libia, sottolineando che questa è "la strada verso un sistema costituzionale e democratico rispettoso dei diritti" e rimarcando l'importanza che il Cnt abbia "accolto i suggerimenti della comunità internazionale scegliendo una soluzione politicamente rilevante" che rappresenta "un segno di svolta, che aspettavamo, per la costruzione di una dimensione politica ed economica della Libia garante dei diritti".

IMMIGRATI: INTESA ITALIA-CNT LIBIA, «GESTIONE CONDIVISA» DEL FENOMENO
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento