Italia
stampa

INDIA, MARÒ ITALIANI: UDIENZA RINVIATA, LA VICINANZA DELL'ORDINARIATO MILITARE

Parole chiave: india (114), militari italiani (50), vincenzo pelvi (17)

«Fino a quando i nostri ragazzi non si rimetteranno in piedi noi saremo chini su di loro». Con queste parole padre Giuseppe Faraci, cappellano militare, parla al SIR dei due marò pugliesi Massimiliano Latorre e Salvatore Girone accusati di aver ucciso due pescatori indiani nel corso di una missione anti-pirateria, lo scorso 13 febbraio. Oggi l'Alta Corte del Kerala ha sospeso il processo a carico dei due militari presso il tribunale di Kollam fino al 30 luglio. L'udienza prevista per domani non si terrà. Padre Faraci si è recato in India per due volte negli ultimi mesi, inviato dall'Ordinario militare per l'Italia, mons. Vincenzo Pelvi, per dare assistenza spirituale ai due marò e sostenerli in attesa del processo, intorno al quale Italia e India hanno divergenze di vedute. L'India rivendica competenza a giudicare il reato mentre l'Italia chiede l'applicazione del diritto internazionale in quanto il fatto è avvenuto in acque internazionali e a bordo di una petroliera italiana.

«Ci sentiamo al telefono quasi tutti i giorni - dice il cappellano - ai legali e alla diplomazia è affidato il compito di dirimere la controversia, noi cerchiamo di stare loro vicino con la presenza e l'ascolto». «I nostri marò - aggiunge padre Faraci - confidano nel lavoro delle Istituzioni italiane. Sono molto maturati sotto il profilo umano e spirituale». Vicini ai marò e vicini anche alle famiglie dei due pescatori indiani: «in questi mesi - rivela il cappellano - è nata l'amicizia con le famiglie dei due pescatori indiani. Tutte pregano per i nostri soldati affinché possano tornare a casa». Preghiera coniugata a solidarietà: «con l'Ordinario militare abbiamo deciso di aiutare i figli dei pescatori, con due borse di studio. Il nostro pensiero, oggi, è per quattro famiglie e non più per due. Quando questa storia finirà in India lasceremo amici». (Sir)

 

INDIA, MARÒ ITALIANI: UDIENZA RINVIATA, LA VICINANZA DELL'ORDINARIATO MILITARE
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento