Italia
stampa

La Fism al governo: "Subito interventi strutturali nella legge di stabilità"

“Un intervento urgente e strutturale, da inserire nella Legge di Stabilità avendo già un capitolo di spesa specifico per le scuole dell’Infanzia paritarie, al fine di evitare la chiusura di moltissime di esse già a partire dal prossimo anno scolastico”.

Percorsi: Fism
scuola

Lo chiede la Federazione Italiana Scuole Materne - FISM - attraverso il suo presidente Giampiero Redaelli, che insieme ai presidenti della CDO - Opere Educative FOE Massimiliano Tonarini e della Fidae - Federazione Istituti di Attività educative Virginia Kaladich, ha incontrato collaboratori della presidenza del Consiglio dei Ministri per precisazioni sulle richieste già inoltrate al Premier Giorgia Meloni, al Ministro dell’Economia e delle Finanze, Giancarlo Giorgetti e a quello dell’Istruzione Giuseppe Valditara.

Nella stessa occasione FISM ha evidenziato la sua peculiare funzione pubblica e strategica rappresentata da circa 9000 realtà educative presenti in oltre la metà dei comuni italiani, frequentate da circa 500mila bambini - realtà di servizio che costituiscono presidio diffuso di cittadinanza attiva e di interazione socio culturale - ribadendo le richieste inoltrate nei giorni scorsi insieme al Tavolo di Agorà. In particolare viene richiesta “la stabilizzazione dell’incremento dei fondi per il sostegno a studenti disabili: 70 mln precedentemente stanziati per triennio 2021-2023. Inoltre "l’incremento del fondo destinato alla scuola dell’infanzia paritaria di 200 milioni (stabilizzazione dei 20 stanziati con legge di bilancio 2022 e aggiunta di 180 milioni).

Fonte: Comunicato stampa
La Fism al governo: "Subito interventi strutturali nella legge di stabilità"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento