Italia
stampa

Mafia: Libera, dall'8 al 10 marzo oltre 400 familiari di vittime innocenti a Venezia

Dall'8 al 10 marzo Venezia accoglierà oltre 400 familiari delle vittime innocenti delle mafie della rete di Libera provenienti da tutt'Italia, impegnati in tre giornate di confronto e condivisione. Tappa di avvicinamento alla Giornata della memoria che si terrà il 21 marzo a Padova.

Percorsi: Libera - Mafia
Manifestazione di Libera

Negli anni questo appuntamento è diventato sempre più un'occasione di partecipazione per tanti familiari di vittime innocenti che hanno effettuato una scelta significativa: trasformare il proprio dolore in impegno. L'appuntamento di Venezia è la tappa principale di avvicinamento alla XXIV Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie promossa da Libera e Avviso Pubblico che si svolgerà il 21 marzo a Padova e in contemporanea in migliaia di luoghi in tutt'Italia, Europa e America latina.

La tre giorni prenderà il via venerdì alle 16 presso Auditorium Venezia Terminal e proseguirà l'8 e il 9 marzo presso Scuola Grande di San Giovanni Evangelista. Tema: «Memoria tra testimonianza e racconto» con i contribuiti del presidente di Libera don Luigi Ciotti; di Maria Cardona, familiare di vittima e attivista colombiana; Marco Paolini; mons. Francesco Oliva, vescovo di Locri-Gerace; e le testimonianze della Shoah Andra e Tatiana Bucci accompagnate dal regista Ruggero Gabbai.

Sabato 9 marzo alle 18 si svolgerà, presso la basilica di San Marco, sempre a Venezia, la veglia di preghiera in memoria delle vittime innocenti delle mafie durante la quale saranno letti i circa 1000 nomi delle vittime delle mafie. «Una scelta di grande valore. Saremo accolti dal patriarca Francesco Moraglia, che ha voluto, insieme a don Ciotti, che fossimo ospitati a Venezia», dice Daniela Marcone, vicepresidente nazionale Libera e responsabile Libera Memoria. L'80% dei familiari delle vittime innocenti di mafia non conosce la verità e non può avere giustizia. Da oltre 24 anni Libera ricerca e raccoglie le storie delle vittime innocenti delle mafie; storie raccolte in «Vivi», un archivio multimediale, aperto e accessibile a tutti, dove sono raccolte tutte le storie delle vittime innocenti delle mafie, un album collettivo in cui ritrovare la memoria dei propri territori e «svegliare le coscienze», conclude Marcone.

Fonte: Sir
Mafia: Libera, dall'8 al 10 marzo oltre 400 familiari di vittime innocenti a Venezia
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento