Italia
stampa

Nuove detrazione per genitori con figli. Famiglie numerose: prima «carezza» del Governo

Alessandro Soprana, direttore dell’osservatorio politico dell’Associazione nazionale famiglie numerose, commenta le nuove (e più ricche) detrazioni per genitori con figli a carico contenute nella legge di stabilità 

Parole chiave: famiglie numerose (41)

«È la prima carezza data alle famiglie da quando, 365 giorni fa, Mario Monti prestò  giuramento di fronte al presidente Napolitano»: così Alessandro Soprana, direttore dell’osservatorio politico dell’Associazione nazionale famiglie numerose, commenta le nuove (e più ricche) detrazioni per genitori con figli a carico contenute nella legge di stabilità licenziata all’alba di questa mattina dalla commissione bilancio della Camera.

«Quella approvata da poche ore non è la riforma strutturale di un fisco family-friendly che auspichiamo da tempo. Ma almeno è il segno di una attenzione del governo – e della maggioranza parlamentare che lo sostiene – nei confronti di quelle coppie che decidono di mettere al mondo uno o più figli, godendo della loro presenza, ma anche facendosi carico del loro sostentamento e della loro formazione».

Quanto rimane – L’aumento delle detrazioni – secondo uno studio dell’osservatorio Anfn – in una famiglia con quattro figli e un reddito lordo di 20mila euro  si tradurrà, mediamente, in 514 euro in più tasca all’ anno. Cifra destinata a scendere all’aumentare del reddito.

Commenta ancora Soprana: «Anche se difficilmente quantificabile, è certo che l’innalzamento di un punto percentuale dell’Iva eroderà il piccolo benefit. Penalizzando proprio le famiglie  numerose che, pur adottando uno stile di vita sobrio, usufruiscono di beni e servizi un po’ più degli altri».

Fonte: Tog
Nuove detrazione per genitori con figli. Famiglie numerose: prima «carezza» del Governo
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento