Italia
stampa

Nuovo Dpcm, Toscana in zona gialla. Misure in vigore da venerdì 6 novembre al 3 dicembre

L'annuncio del presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Chiusi musei e mostre, incentivato lo smart working, coprifuoco dalle 22 alle 5, chiusura alle 18 per bar e ristoranti, centri commerciali chiusi nei weekend, didattica a distanza per le scuole superiori: sono le norme principali nel nuovo Dpcm valide in tutto il territorio nazionale dal 6 novembre fino al 3 dicembre.  Per le regioni a rischio alto (arancione) o molto alto (rosso) le norme si inaspriscono.

Percorsi: coronavirus
Conte

Non abbiamo alternative, ha detto Conte, dobbiamo fermare le curve dei contagi. Nell'area gialla, con criticità moderata, rientrano Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Toscana, Molise, Marche, Sardegna e Friuli Venezia Giulia, Veneto, Trentino Alto Adige. Nell'area arancione, con criticità medio alta, ci sono Puglia e Sicilia. Lombardia, Piemonte, Calabria, Valle D'Aosta rientrano nell'area rossa

L'assegnazione della fascia di colore alle diverse regioni sarà valutata secondo l'andamento della malattia. Le misure per le regioni arancioni (rischio alto) e rosse (rischio molto alto) valgono per 15 giorni, e prevedono il divieto di entrare o uscire dalla regione (salvo comprovate esigenze di lavoro, salute e urgenza) e la chiusura totale di bar, ristoranti, gelaterie, pasticcerie (permesso asporto e consegna a domicilio). Nelle regioni rosse, didattica a distanza anche per seconde e terze medie, chiusi i negozi al dettaglio tranne alimentari, farmacie, tabaccai, edicole, parrucchieri. Chiusi mercati e centri sportivi, anche all'aperto.

Nuovo Dpcm, Toscana in zona gialla. Misure in vigore da venerdì 6 novembre al 3 dicembre
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento