Italia
stampa

OLIMPIADI INVERNALI: BAN KI-MOON (ONU), APPELLO PER UNA TREGUA OLIMPICA

Parole chiave: olimpiadi (36), pace (326), onu (290)

Un appello “alla tregua olimpica, fondata su un desiderio di pace e stabilità”. A rivolgerlo è il segretario generale delle Nazioni unite, Ban Ki-moon, nel giorno ha inizio (fino al 28 febbraio) l'evento sportivo di maggior rilievo della stagione invernale: le olimpiadi invernali 2010 di Vancouver(Canada), a cui parteciperanno 80 nazioni e 2500 atleti. All'approssimarsi della XXI edizione dei giochi olimpici invernali, l'Onu e il Movimento olimpico si sono impegnati a chiedere la cessazione delle ostilità a livello globale per tutta la durata dei giochi: “Pace e stabilità – spiegano - sono essenziali affinché le persone possano conseguire il loro effettivo potenziale”. “La tregua olimpica – ricorda Ban Ki-moon - si basa su tale aspirazione e sugli ideali condivisi in egual modo dalle Nazioni unite e dal Movimento Olimpico:amicizia globale,armonia non violenza e non discriminazione”. “Per questa ragione – prosegue - mi unisco all'Assemblea generale delle Nazioni unite,al Comitato olimpico e al Movimento olimpico nello spronare le parti in guerra in tutto il mondo affinché depongano le armi durante i XXI giochi olimpici invernali. Cominciamo con la tregua olimpica e proseguiamo anche dopo la fine dei giochi e la consegna delle medaglie”.
Sir

OLIMPIADI INVERNALI: BAN KI-MOON (ONU), APPELLO PER UNA TREGUA OLIMPICA
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento