Italia
stampa

PARLAMENTO EUROPEO, CARLO CASINI  (UDC) ELETTO PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE AFFARI COSTITUZIONALI

Parole chiave: casini (4), ue (389), parlamento europeo (78), mpv (73)

Il fiorentino Carlo Casini, presidente del Movimento per la vita italiano, è stato eletto ieri pomeriggio per acclamazione Presidente della Commissione Affari Costituzionali del Parlamento Europeo. Carlo Casini è stato eletto nelle ultime consultazioni elettorali nel collegio dell´Italia centrale, come capolista dell'Udc. Già magistrato della Corte di Cassazione italiana e docente di Diritti umani presso l´Ateneo Regina Apostolorum, Casini è un veterano dell´assemblea di Strasburgo, alla quale è stato eletto per la prima volta nel 1984, e ha ricoperto numerosi incarichi in ambito europeo. E' stato, tra l'altro, membro dell´European Group on Ethics in Science and New Technologies (EGE) e Presidente della Commissione Giuridica del Parlamento europeo,
Dopo l'elezione, Carlo Casini ha dichiarato di sentirsi "Onorato dell'incarico conferitomi, ma anche carico di responsabilità, perché la Commissione Affari Costituzionali è quella che più di ogni altra deve contribuire alla costruzione dell'edificio europeo, rendendo tale costruzione coerente con gli ideali dei padri fondatori ed efficace nella rappresentanza democratica di circa mezzo miliardo di cittadini. E' un compito impegnativo, al quale mi dedicherò con l'entusiasmo di sempre, cercando di mettere a frutto l'esperienza maturata in questi anni." Carlo Casini è il quinto Presidente italiano della Commissione Affari Costituzionali del Parlamento Europeo. Tra i suoi predecessori ci sono stati Giorgio Napolitano e Altiero Spinelli.

PARLAMENTO EUROPEO, CARLO CASINI  (UDC) ELETTO PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE AFFARI COSTITUZIONALI
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento