Italia
stampa

RESPINGIMENTI: MONS. PEREGO (MIGRANTES), SENTENZA CONFERMA PRIORITÀ TUTELA DIRITTI

Parole chiave: profughi (189), respingimenti (4), migrantes (89), ue (389), corte europea (15), immigrati (728)

«Una conferma della legittimità delle richieste e delle proteste di diversi enti e organizzazioni». Così mons. Giancarlo Perego, direttore generale della Migrantes commenta la sentenza della Corte europea per i diritti umani che condanna l'Italia per i respingimenti in mare di cittadini eritrei e somali provenienti dalla Libia nel 2009. La sentenza pone – spiega mons. Perego - sullo stesso piano “le espulsioni di massa e i respingimenti di massa e condanna come colpevoli di non protezione internazionale gli Stati che respingono i profughi verso altri Stati che non tutelano il diritto alla protezione internazionale”. “Purtroppo nei respingimenti – spiega - che hanno interessato almeno 1000 persone, tra cui donne in gravidanza e bambini, molti hanno anche perso la vita: un dramma che purtroppo pesa sulla nostra coscienza e sulla coscienza europea”. Da qui l'auspicio che la sentenza “aiuti a costruire un Mar Mediterraneo come un mare comune, ‘nostrum', in cui al centro sia la tutela dei diritti prima che dei confini e che preveda canali umanitari per la tutela dei profughi”. (Sir)

RESPINGIMENTI: MONS. PEREGO (MIGRANTES), SENTENZA CONFERMA PRIORITÀ TUTELA DIRITTI
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento