Italia
stampa

SCUOLA: AL VIA NUOVO ANNO. TORNANO SUI BANCHI 7,8 MILIONI DI STUDENTI

Parole chiave: scuola (352)

(ASCA) - Saranno 7.830.650 gli studenti che tra qualche giorno torneranno a sedersi sui banchi di scuola. Sono i dati dell'anno scolastico 2011-2012 che il ministro dell'Istruzione, Mariastella Gelmini ha presentato oggi a Palazzo Chigi. Oltre un milione sono gli alunni della scuola dell'infanzia, 2.571.949 quelli della primaria, 1.689.029 della secondaria di I grado, mentre 2.548.189 quelli della secondaria di II grado. Le iscrizioni, spiega il Miur, tendono a diminuire nel Nord-Est, nel Sud e nelle isole mentre aumentano nel Nord-Ovest e nel Centro. I Licei restano in testa alla classifica dei gradimenti con il 49,2% degli iscritti, seguono gli Istituti Tecnici con il 32,1% e gli Istituti professionali con il 18,7%. Tutti i nuovi indirizzi liceali introdotti dalla riforma registrano un gradimento da parte della famiglie: positivo il dato (+2%) del Liceo scientifico scienze applicate, seguito dal Liceo linguistico (+1,2%) e del Liceo delle scienze umane (+0,5). Anche gli Istituti tecnici registrano un aumento nelle iscrizioni pari allo 0,4%, con un importante crescita del settore tecnologico (+1,1%) ed una diminuzione di quello commerciale (-0,7%). In flessione invece le iscrizioni negli istituti professionali (-3,4%).
"Il numero medio di studenti per classe - ha sottolineato la Gelmini - è circa di 22 unità e non ci sono modifiche sostanziali rispetto agli anni precedenti e comunque risulta inferiore al dato medio dei paesi Ocse che si attesta a circa 23 studenti per classe". Il numero di classi con più di 30 alunni è pari allo 0,6% mentre quello con meno di 12 alunni è al 4%. Nell'anno scolastico 2003/04, ha spiegato la Gelmini, il 24,3% degli alunni frequentava una classe a tempo pieno, quest'anno la percentuale sale al 30,5%. Dunque, sono "aumentati di oltre 170 mila alunni - ha proseguito la Gelmini - che frequentano il tempo pieno e di 7 mila le classi a tempo pieno. In particolare negli ultimi tre anni scolastici l'aumento delle classi a tempo pieno è stato di 3.803 unità". La Gelmini ha poi annunciato che "il numero dei docenti di sostegno è di 94.430, il più elevato mai raggiunto nella storia della scuola". A settembre partiranno anche i corsi biennali dei nuovi Istituti Tecnici Superiori, il canale di formazione post-secondaria non universitaria, che la Gelmini ha definito "una delle novità più significative del prossimo anno". Sono stati costituiti 59 Its in quasi tutte le regioni italiane. Il nuovo canale formativo, spiega il Miur, "prevede una forte connessione al mondo aziendale e, durante il percorso di studi, periodi di stage in azienda". "Il successo dei nuovi percorsi - ha aggiunto la Gelmini - è testimoniato dal numero delle iscrizioni che gli Its stanno ricevendo: le stime parlano di oltre 5 mila domande di iscrizione per 59 istituti". E' stato sbloccato inoltre il concorso per dirigenti scolastici. "Sono 2.386 i posti complessivi messi a concorso - ha spiegato la Gelmini - ripartiti a livello regionale, per 42 mila domande pervenute".
Domani verranno pubblicati, sul sito del Miur, 5.750 quesiti da cui saranno estratte le 100 domande da sottoporre ai candidati. La prova selettiva si svolgerà il 5 ottobre. Il prossimo anno, infine, le istituzioni scolastiche saranno chiamate per la prima volta ad adottare libri digitali o misti in sostituzione dei tradizionali libri cartacei. "Considerando che mediamente - rileva il Miur - la spesa annua per l'acquisto dei libri di testo nelle scuole di ogni ordine e grado si attesta intorno ai 200 euro, il risparmio per le famiglie sarà pari a 100-110 euro l'anno".

SCUOLA: AL VIA NUOVO ANNO. TORNANO SUI BANCHI 7,8 MILIONI DI STUDENTI
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento