Italia
stampa

SERVIZIO CIVILE, MARELLI (FOCSIV), BLOCCO PARTENZE PER 18 MILA GIOVANI DOPO SENTENZA TRIBUNALE DI MILANO

Parole chiave: servizio civile (62), giovani (504), immigrati (728), focsiv (10)

“Un colpo gravissimo a quel poco che resta di questa opportunità di formazione ad una cittadinanza responsabile offerta ai nostri giovani e alle nostre ragazze, dopo le drastiche riduzioni dovute ai continui tagli alle risorse economiche stanziate per il Servizio civile volontario che già rischiano di cancellarlo definitivamente, mettendo in grave difficoltà anche le tante persone bisognose beneficiare dei servizi garantiti dai volontari”. È quanto afferma Sergio Marelli, segretario generale della Federazione organismi cristiani servizio internazionale volontario (Focsiv), in una lettera aperta diffusa oggi. La lettera arriva a seguito della decisione del giudice del lavoro del Tribunale di Milano, Carla Bianchini, che lo scorso 12 gennaio ha accolto il ricorso presentato da Syed Shahzad Tanwir, lo studente di origini pakistane che chiedeva di partecipare al bando di servizio civile nazionale, riservato a chi ha la cittadinanza italiana. La sentenza del giudice prevede infatti la “riedizione del bando”, con conseguente “blocco totale dell'avvio al servizio dei circa 18.000 volontari che avrebbero dovuto iniziare le loro attività a partire dal prossimo mese di febbraio”. Focsiv, pur “condividendo l'istanza” presentata, e la necessità di modificare le “norme vigenti in materia di volontariato”, chiede di “ritirare il ricorso” per “sbloccare in tempi celeri gli avvii al servizio”. Info: www.focsiv.it

SERVIZIO CIVILE, MARELLI (FOCSIV), BLOCCO PARTENZE PER 18 MILA GIOVANI DOPO SENTENZA TRIBUNALE DI MILANO
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento