Italia
stampa

SETTIMANALI CATTOLICI, CONVEGNO A TERAMO SULLA LEGGE GASPARRI

“I settimanali diocesani sono i veri testimoni della vita sul territorio, dei problemi della gente e della Chiesa incarnata. Le caratteristiche di questi giornali sono la località come aderenza sul territorio, l'ecclesialità come fedeltà alla Chiesa e la popolarità, intesa come attenzione alle esigenze delle persone”. È quanto afferma don Vincenzo Rini, presidente della Federazione italiana settimanali cattolici (Fisc) - 150 testate che pubblicano circa 1 milione di copie a settimana - presentando il convegno nazionale Fisc sul tema “I media di ispirazione cristiana nello scenario della Legge Gasparri”.

Il convegno, che inizierà domani, 18 marzo, a Teramo e si concluderà ad Atri sabato 20 marzo, sarà inaugurato con la celebrazione dei 100 anni del settimanale della diocesi di Teramo-Atri “L'Araldo Abruzzese”. “I settimanali cattolici - sottolinea il direttore dell'Araldo, Gino Mecca - esprimono una presenza significativa nel settore della stampa. L'Araldo è stato e continua a essere l'anello di congiunzione tra la Chiesa e il mondo. Mi auguro che, anche grazie a questo centenario, l'Araldo torni nel cuore di tutti i teramani e degli abruzzesi”. In occasione dei 100 anni di vita della testata abruzzese, è stata inaugurata anche la mostra itinerante “L'Araldo e la stampa abruzzese nel tempo” visitabile a Teramo nei locali della Biblioteca provinciale fino a fine mese. “L'allestimento - spiegano gli organizzatori - disegna un viaggio nel tempo che permette di conoscere l'evoluzione tecnica della stampa durante il primo secolo di vita dell'Araldo”. Al convegno Fisc è prevista la partecipazione, tra gli altri, del card. Ersilio Tonini e del ministro delle Comunicazioni Maurizio Gasparri.

Il sito dell'Araldo abruzzese

SETTIMANALI CATTOLICI, CONVEGNO A TERAMO SULLA LEGGE GASPARRI
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento