Italia
stampa

Strage di Bologna: il 18 aprile anniversario della preghiera di Giovanni Paolo II in Stazione centrale

Domenica 18 aprile ricorre il 39° anniversario della visita di Giovanni Paolo II alla Stazione centrale di Bologna durante la quale pronunciò una preghiera davanti alla lapide che ricorda la vittime della strage del 2 agosto 1980. 

Percorsi: Giovanni Paolo II - Papa
Giovanni Paolo II a Bologna

Dal 1990, per iniziativa della sezione Emilia Romagna dell’Ucsi (Unione cattolica stampa italiana), sulla parete esterna della sala d’attesa lungo il primo binario è collocata una grande lapide con una significativa parte della preghiera pronunciata in quel luogo da Papa Wojtyla il 18 aprile 1982. Da allora, ogni anno in questo giorno, i giornalisti cattolici partecipano ad una funzione religiosa nella cappella della Stazione per poi raggiungere il primo binario per la benedizione della lapide esterna e di quella interna che ricorda ed elenca le vittime del terribile atto terroristico.

“La pandemia – sottolinea Roberto Zalambani, revisore nazionale dell’Ucsi – ha impedito la manifestazione in presenza del 2020 e impedirà anche quella di quest’anno. Anche la cappella della Stazione è chiusa da marzo dello scorso anno”. “Il ricordo e la memoria però – prosegue – non si cancellano con l’auspicio che il 18 aprile 2022 non solo si possa tornare in Stazione in presenza ma anche che la cappella, a seguito della firma della Convenzione tra Gruppo FS Italiane e Conferenza episcopale italiana, possa ricevere la necessaria manutenzione per tornare a essere punto di riferimento pastorale e devozionale per i passeggeri e i ferrovieri”.

Fonte: Sir
Strage di Bologna: il 18 aprile anniversario della preghiera di Giovanni Paolo II in Stazione centrale
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento