Italia
stampa

VOLONTARIATO: A L'AQUILA DAL 5 AL 7 OTTOBRE LA VI CONFERENZA NAZIONALE

Parole chiave: volontariato (316), terzo settore (35)

Un momento di riflessione per ridefinire il ruolo del volontariato in Italia e capire come «abitare la crisi». E' questo lo scopo principale della VI Conferenza nazionale del volontariato che si svolgerà a L'Aquila dal 5 al 7 ottobre prossimo, presentata oggi a Roma alla sede del Ministero del lavoro e delle politiche sociali. Oltre 5000 i volontari coinvolti finora, attraverso 100 incontri preparatori nei territori, che hanno portato alla stesura di un testo con spunti di lavoro per un documento finale. Il volontariato, ha osservato il sottosegretario Maria Cecilia Guerra, «in questo periodo di crisi deve fare i conti con la scarsità di risorse finanziarie e umane. La riflessione che emergerà dalla Conferenza interpellerà politici locali, nazionali ed europei e dovrà tradursi in risposte concrete». Guerra ha precisato che «si avverte da tempo una revisione della legge quadro del volontariato, che risale a 21 anni fa, ed è necessario tenere i fari accessi su nuove normative pensate per altre finalità ma che hanno anche ricadute pesanti, in termini fiscali e di diritto civile, che possono ostacolare il buon funzionamento del mondo del volontariato». Primo di Blasio, componente del gruppo di lavoro per la VI Conferenza del volontariato, ha ricordato che «la crisi sta facendo emergere nuove povertà, il ceto medio non è abituato ad essere povero e non sa muoversi in questo contesto».

«Il volontariato - ha proseguito Di Blasio - vuole continuare a lavorare per la coesione sociale e ad investire sulle risorse umane, in particolare sui giovani. Chiede dunque di essere riconosciuto come soggetto politico capace di contribuire al buongoverno dei territori. Gli spazi di partecipazione sono ancora molto pochi». Un'altra componente del gruppo di lavoro, Francesca Danese, ha sottolineato la necessità, per le associazioni di volontariato, «costrette a destinare il 70% dei bilanci alla voce ‘affitti', di avere a disposizione spazi fisici come caserme in disuso, ecc.». A L'Aquila, ad esempio, la conferenza si terrà in una caserma della guardia di finanza e tutti i partecipanti si autofinanzieranno. La Conferenza è organizzata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - Direzione Generale per il Terzo Settore e le Formazioni sociali - in collaborazione con l'Osservatorio Nazionale per il Volontariato e in partenariato con la Provincia de L'Aquila e il Coordinamento Nazionale dei Centri di Servizio per il Volontariato - CSVnet. Interverranno, tra gli altri, il sociologo Mauro Magatti, che traccerà una fotografia del volontariato italiano e Andrea Mancini, dell'Istat, che presenterà il censimento sulle istituzioni non profit. Aprirà i lavori il ministro del lavoro e delle politiche sociali Elsa Fornero. (Sir)

 

VOLONTARIATO: A L'AQUILA DAL 5 AL 7 OTTOBRE LA VI CONFERENZA NAZIONALE
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento