Mondo

Mondo stampa

«Assurdi incendi» nell’ambito di «criminose depredazioni in corso in Amazzonia». Così la presidenza della Conferenza dei vescovi del Brasile (Cnbb) prende posizione sui fuochi che stanno uccidendo vastissime zone della foresta, in una nota diffusa ieri, intitolata «Alzare la voce per l’Amazzonia».

«Il Governo Bolsonaro vuole attaccare le organizzazioni non governative, ma soprattutto cerca di attaccare la Chiesa dentro al tema del conflitto agrario». Lo sostiene Márcia Oliveira, docente di Sociologia all’Università Federale di Roraima (Ufrr), componente della Giunta della Rete ecclesiale panamazzonica (Repam) e perito in vista dell’imminente Sinodo dell’Amazzonia, interpellata dal Sir sugli incendi che stanno distruggendo vaste zone della foresta amazzonica. 

«Dopo 14 giorni di inutili sofferenze, i 356 sopravvissuti a bordo di #OceanViking sbarcheranno a #Malta». Lo annuncia su Twitter Medici Senza Frontiere, che assieme a Sos Mediterranée è alla guida dell’imbarcazione che ha compiuto diversi interventi nel Mediterraneo per salvare migranti in balia del mare. 

A metà 2018, nei Paesi del G7 il top-10% possedeva oltre la metà della ricchezza nazionale, la metà più povera della popolazione non più del 10%. Per raggiungere il reddito medio nei loro Paesi ai giovani delle famiglie meno abbienti potrebbero servire oggi più di 150 anni. Lo rileva l’Oxfam alla vigilia del vertice di Biarritz (24-26 agosto) dei capi di Stato e di Governo del G7. 

Una speciale preghiera per «i fratelli musulmani del Kashmir» è stata organizzata nei giorni scorsi dal Comitato di solidarietà ecumenica di Lahore, di cui fanno parte leader cristiani pakistani di varie confessioni, appartenenti alla Chiesa cattolica, Chiesa anglicana, Chiesa presbiteriana, Esercito della Salvezza. 

Mentre ad Hong Kong la situazione sembra precipitare da un momento all’altro, con una preoccupante escalation della violenza e lo spettro di un intervento militare della Cina, il card. John Tong Hon, amministratore apostolico della diocesi, invita tutti i cattolici della città a pregare per «il benessere di Hong Kong». 

La Commissione permanente della Conferenza episcopale portoricana (Cep) in una nota chiede a Dio «sapienza e fortezza» per la nuova governatrice dell’isola, territorio non incorporato agli Stati Uniti d’America, Wanda Vázquez Garced, all’inizio del suo mandato dopo le dimissioni di Ricardo Rosselló, travolto dallo scandalo seguito alle pubblicazioni delle sue chat private.