Mondo

Mondo stampa

I due summit sulla crisi siriana che si terranno oggi, «potrebbero rappresentare l'ultima speranza per prevenire un nuovo disastro umanitario che coinvolgerebbe oltre 2,5 milioni di civili che vivono a Idlib, nel nord-ovest della Siria». E' l'allarme lanciato da Oxfam, in occasione del Consiglio di sicurezza dell'Onu che si riunirà oggi per discutere della situazione a Idlib, e dell'incontro tra i leader di Iran, Russia e Turchia a Teheran.

«Padre Christopher Ogaga è stato rilasciato ieri». Così dichiara ad Aiuto alla Chiesa che soffre (Acs), padre Clement Abobo, cancelliere della diocesi di Warri nel sud della Nigeria. Il sacerdote, parroco dell'Emmanuel Catholic Church di Oviri-Okpe, nello Stato del Delta, era stato rapito nella sera di sabato 1° settembre mentre viaggiava da Okpe a Warri, dove domenica mattina avrebbe dovuto celebrare la Messa.

Agosto è stato il mese più sanguinoso dall'inizio dell'anno in Yemen. Secondo i rapporti raccolti dalle Nazioni Unite nei primi nove giorni di agosto sono morti 450 civili, di cui 131 bambini, mentre al 31 agosto i morti e feriti sono saliti a 981, tra cui oltre 300 bambini, ma il numero potrebbe essere ancora più alto perché difficile tenere il conto esatto.

A Tripoli è stato raggiunto un accordo per il cessate il fuoco a Tripoli: lo ha annunciato ieri la Missione delle Nazioni Unite in Libia (Unsmil), in un un tweet pubblicato sull'account ufficiale della Missione. L'accordo mira a «porre fine a tutte le ostilità, proteggere i civili, salvaguardare la proprietà pubblica e privata».

Il Consiglio mondiale delle Chiese (Wcc) e l’alleanza ecumenica Act, nell’ambito del Pellegrinaggio di Giustizia e Pace del Consiglio mondiale, sono stati in questi giorni con una loro delegazione in Nicaragua, con l’obiettivo di «accompagnare le Chiese del Paese centroamericano nel contesto attuale di dolore e ferite sofferte da parte di molte persone e nel mezzo degli sforzi per trovare soluzioni», come si legge nel Messaggio diffuso ieri e pervenuto al Sir.

(Bruxelles) La sicurezza dei cittadini e la stabilità del continente sono stati i punti discussi nel nuovo incontro tra Michel Barnier, capo negoziatore del Brexit per la Commissione europea, e Dominic Raab, il negoziatore per il Regno Unito, avvenuto stamane a Bruxelles, in vista di quello che Barnier ha definito un partenariato che sarà «ambizioso», «senza precedenti».

Binish Paul, cristiana, è una studentessa di liceo di 18 anni. Il 22 agosto scorso un ragazzo musulmano, Taheer Abbas l'ha gettata dal secondo piano della sua abitazione perché la giovane aveva rifiutato di sposarlo e di convertirsi all'Islam. A raccontare ad Aiuto alla Chiesa che Soffre l'ennesimo caso di violenza e tentativo di conversione forzata ai danni di una donna cristiana in Pakistan è l'avvocato di Binish, Tabassum Yousaf.