Mondo
stampa

Burkina Faso: attacco in una chiesa, cinque morti. Il dolore del Papa

Un gruppo di uomini armati tra i venti e i trent'anni, sedicenti jihadisti, ha fatto irruzione aprendo il fuoco in una parrocchia in Burkina Faso uccidendo il sacerdote, di 34 anni, e altre cinque persone. I terroristi hanno poi incendiato la chiesa e alcuni negozi, oltre a un ambulatorio. Il dolore del Papa.

La chiesa dell'attacco terroristico (da twitter)

«Il Santo Padre ha appreso con dolore la notizia dell'attacco alla chiesa a Dablo, in Burkina Faso. Prega per le vittime, per i loro familiari e per tutta la comunità cristiana del Paese». È quanto si legge in un tweet diffuso dal direttore «ad interim» della Sala Stampa della Santa Sede, Alessandro Gisotti. Ieri mattina, infatti, alle 9, nella parrocchia del Beato Isidore Bakania a Dablo, nel nord del Paese, quando un commando di 20 jihadisti, arrivato a bordo di moto, ha circondato la chiesa. L'obiettivo, spiegano fonti locali, era il sacerdote burkinabè, Abbé Siméon Yampa, 34 anni, incaricato del dialogo interreligioso nella sua diocesi: quando ha cercato di scappare, i terroristi lo hanno rincorso e gli hanno sparato. Poi, rientrati in chiesa, hanno fatto sdraiare i fedeli in terra, ne hanno scelti cinque e hanno sparato a freddo anche a loro. A freddo, senza pietà. I terroristi, ha raccontato il sindaco di Dablo, Ousmane Zongo, hanno «dato fuoco alla chiesa incendiato negozi e un bar, per poi assaltare un ambulatorio e dare alle fiamme anche questo». La città è piombata nel panico e la gente si è barricata in casa mentre le attività commerciali hanno chiuso i battenti. Dalla città di Barsalogho, a 45 chilometri, sono stati inviati militari che hanno compiuto rastrellamenti per tutta la giornata.

Fonte: Sir
Burkina Faso: attacco in una chiesa, cinque morti. Il dolore del Papa
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento