Mondo
stampa

Egitto: attentato chiesa copta. Mons. Musarò (nunzio), «un gesto per dire che l’Isis è ancora presente»

«Si presume, anche se non ha ancora fatto alcuna rivendicazione, che l’Isis sia tornato ad attaccare i cristiani. Forse in vista della celebrazione del Natale dei copti, il prossimo 7 gennaio, vuole essere un gesto per dire che l’Isis è ancora presente». Mons. Bruno Musarò, nunzio apostolico in Egitto, commenta così al Sir l’attacco terroristico alla chiesa di San Mena (Mar Mina) a Helwan, a sud del Cairo, che ha provocato la morte di 9 persone (incluso uno dei due terroristi). 

Il nunzio in Egitto, mons. Musarò (Foto Sir)

«Con l’orribile attacco alla moschea nel nord del Sinai del 24 novembre scorso si pensava che i terroristi dell’Isis avessero cambiato strategia, cioè cominciassero ad attaccare le moschee. Si pensava che sarebbero state risparmiate le chiese cristiane copte – ha aggiunto -. Così non è stato». Il nunzio ha sottolineato che «il presidente della Repubblica egiziana ha detto che continuerà la sua opera di sradicamento del terrorismo dall’Egitto». Mentre «sono arrivati messaggi di condoglianze da diverse parti del mondo. Addirittura dal Qatar con cui l’Egitto aveva sospeso le relazioni diplomatiche nel giugno scorso, perché sospettato di accogliere i terroristi». «Purtroppo – ha concluso mons. Musarò – si continua a vivere ancora sotto questa minaccia. Non resta a noi cristiani copto cattolici e copto ortodossi che invocare il dono della pace da Dio, che si è fatto Bambino proprio per trasformare i nostri cuori, la nostra società e il mondo intero».

Fonte: Sir
Egitto: attentato chiesa copta. Mons. Musarò (nunzio), «un gesto per dire che l’Isis è ancora presente»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento