Mondo
stampa

Libano, i caschi blu italiani dell’Unifil donano medicinali alle Forze armate libanesi

I militari della Brigata aeromobile Friuli, che compongono il contingente italiano impegnato nella missione Unifil in Libano, hanno donato al centro medico al servizio del comando delle Laf, Lebanese armed forces, 5 tipi di medicinali salvavita, 725 kit di test sierologici per il coronavirus, 510 confezioni di dispositivi di protezione individuale, 36 pacchi di cotone, disinfettante ospedaliero e altro materiale di consumo. 

Caschi blu italiani (foto Ministero della Difesa)

Il centro medico, secondo quanto riportato sul sito del ministero della Difesa, fornisce prestazioni specialistiche ai militari della Laf che prestano servizio nella zona sud del Libano, oltre che alle famiglie dei militari e alle fasce più bisognose della popolazione, che possono accedere alla struttura sanitaria annessa all’installazione militare, attraverso un ingresso riservato. La consegna del materiale è avvenuta nella sede del South Litani Sector HQ, alla presenza di militari italiani e libanesi, oltre che del generale Stefano Lagorio, comandante dei caschi blu italiani, ed il generale Maroun Qubayati, comandante del South Litani Sector, che a titolo personale e come rappresentante delle Laf che operano nel sud del Libano, ha ringraziato l’Italia intera ed i suoi caschi blu che, nel corso di anni di impegno a favore della popolazione e delle Forze armate libanesi, continuano a guadagnarsi con il proprio lavoro il rispetto e l’ammirazione da parte di ogni cittadino del Libano.

Fonte: Sir
Libano, i caschi blu italiani dell’Unifil donano medicinali alle Forze armate libanesi
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento