Mondo
stampa

Migranti: Unhcr, almeno 100 persone morte venerdì al largo della Libia

Il 29 giugno, almeno 100 persone sono morte dopo che una barca che trasportava circa 123 rifugiati è affondata al largo della costa di Tajoura in Libia. A darne notizia, aggiornando il bilancio precedentemente comunicato, è l'Unhcr, l'Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati, in una nota nella quale si dice «profondamente addolorata per l'ultima tragedia avvenuta nel Mar Mediterraneo».

Percorsi: Immigrati - Libia - Mare - Profughi - Unchr
Una delle tante tragedie in mare

«Secondo i sopravvissuti - si legge in una nota - il gommone sul quale viaggiavano, inadatto alla navigazione e sovraffollato, è affondato. I sopravvissuti hanno nuotato per un'ora prima di essere soccorsi dalla guardia costiera libica». «Questo è il giorno più difficile della mia vita. Non sapevo se salvare me stesso, i miei figli o i miei amici», ha detto all'Unhcr, una volta al sicuro, uno dei sopravvissuti.

Tra coloro che hanno perso la vita ci sono 70 uomini, 30 donne e tre bambini. La Guardia Costiera Libica ha salvato 16 persone mentre più di 80 corpi sono rimasti in mare.

«Lo stesso giorno - prosegue la nota - circa 300 rifugiati, tra cui 15 bambini e 40 donne, sono stati sbarcati dalla Guardia Costiera Libica presso la base navale di Tripoli». L'Unhcr e i suoi partner erano presenti in entrambi i punti di sbarco e hanno fornito assistenza medica e umanitaria urgente ai sopravvissuti, prima che fossero trasferiti dalle autorità in strutture di detenzione.

«L'Unhcr - conclude la nota - esprime preoccupazione per il crescente numero di persone che perdono la vita sulla rotta del Mediterraneo Centrale e chiede sforzi congiunti a livello internazionale per evitare ulteriori tragedie».

Migranti: Unhcr, almeno 100 persone morte venerdì al largo della Libia
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento