Mondo
stampa

Papa Francesco: Angelus; “Vicinanza e preghiera ai familiari e alle consorelle di suor Luisa dell’Orto”

Il Pontefice ricorda la missionaria uccisa ieri ad Haiti e prega per le popolazioni dell’Ecuador e dell’Ucraina

Papa Francesco: Angelus; “Vicinanza e preghiera ai familiari e alle consorelle di suor Luisa dell’Orto”

“Desidero esprimere la mia vicinanza ai familiari e alle consorelle di Suor Luisa Dell’Orto, Piccola sorella del Vangelo di Charles de Foucauld, uccisa ieri a Port-au-Prince, capitale di Haiti. Da vent’anni suor Luisa viveva là, dedita soprattutto al servizio dei bambini di strada. Affido a Dio la sua anima e prego per il popolo haitiano, specialmente per i piccoli, perché possano avere un futuro più sereno, senza miseria e senza violenza. Suor Luisa ha fatto della sua vita un dono per gli altri fino al martirio”. Così Papa Francesco, dopo la recita dell’Angelus, ha ricordato suo Luisa dell’Orto, assassinata ieri ad Haiti.

“Seguo con preoccupazione quanto sta accadendo in Ecuador – ha poi aggiunto il Pontefice -. Sono vicino a quel popolo e incoraggio tutte le parti ad abbandonare la violenza e le posizioni estreme. Impariamo: solo con il dialogo si potrà trovare, spero presto, la pace sociale, con particolare attenzione alle popolazioni emarginate e ai più poveri, ma sempre rispettando i diritti di tutti e le istituzioni del Paese”.

“Vedo che ci sono bandiere dell’Ucraina. Lì, in Ucraina, continuano i bombardamenti, che causano morti, distruzione e sofferenze per la popolazione. Per favore, non dimentichiamo questo popolo afflitto dalla guerra. Non dimentichiamolo nel cuore e con le nostre preghiere”, ha concluso Papa Francesco.

Fonte: Comunicato stampa
Papa Francesco: Angelus; “Vicinanza e preghiera ai familiari e alle consorelle di suor Luisa dell’Orto”
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento