Mondo
stampa

Repubblica Centrafricana: raid contro gli sfollati nella sede vescovile, diversi morti

Diverse persone sono state uccise nell’assalto condotto da un gruppo di uomini armati alla sede del vescovado di Alindao, presso la quale erano accampato sfollati in fuga da combattimenti e violenze: lo hanno riferito oggi fonti dell’agenzia «Dire» nella Repubblica Centrafricana.

La Cattedrale di Bangui durante una celebrazione (Foto Sir)

Secondo le ricostruzioni disponibili, a compiere l’incursione sarebbero stati uomini dell’Union pour la Paix en Centrafrique (Upc), una fazione dell’ex alleanza Seleka guidata da Ali Daras. Le fonti hanno riferito che nell’assalto è stato saccheggiato il presbiterio e sono state date alle fiamme abitazioni. Stando ad alcune informazioni, non ancora confermate, a perdere la vita sarebbero state addirittura 40 persone.

Il raid ha seguito di alcune settimane un’incursione che ha causato morti e sfollati, circa 10mila, nell’area di Batangafo, nel nord della Repubblica Centrafricana. Della nuova incursione, avvenuta invece nel sud del Paese, a meno di cento chilometri dal confine con il Congo, si riferisce in un comunicato del vicario generale di Bangui trasmesso dall’emittente «Radio Notre Dame».

Fonte: Dire-Sir
Repubblica Centrafricana: raid contro gli sfollati nella sede vescovile, diversi morti
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento