Opinioni & Commenti
stampa

Il Papa ai settimanali cattolici: «Siete preziosi ed efficaci»

Incontrando direttori e collaboratori della Fisc Papa Francesco ha ribadito l'importanza settimanali diocesani per la vita civile e democratica e come «spazio nel quale la vita diocesana può validamente esprimersi e le varie componenti ecclesiali possono facilmente dialogare e comunicare». Un richiamo ai Pastori e alle comunità cristiane ad un maggiore sostegno a questi strumenti.

L'udienza del Papa alla Fisc (Foto Sir)

Francesco non finisce di stupire. Nessuno, sabato 16 dicembre in un’affollata Sala Clementina, si aspettava che il Papa volesse salutare uno per uno i partecipanti all’udienza concessa all’Unione della stampa periodica e alla Federazione dei settimanali cattolici. Invece, al di là del rigido protocollo vaticano, si è messo lì, in piedi, e ha stretto la mano e detto una parola a tutti, dimostrando ancora una volta che si spende come pochi per incontrare le persone, per avere con loro un contatto diretto, fisico. Per molti è stata un’emozione che ha fatto dimenticare per un momento l’importante discorso appena ascoltato. Eppure, quelle parole sono per noi fondamentali.

I settimanali cattolici, a giudizio del Papa, sono «utili strumenti di evangelizzazione, uno spazio nel quale la vita diocesana può validamente esprimersi e le varie componenti ecclesiali possono facilmente dialogare e comunicare. Lavorare nel settimanale diocesano significa “sentire” in modo particolare con la Chiesa locale, vivere la prossimità alla gente della città e dei paesi, e soprattutto leggere gli avvenimenti alla luce del Vangelo e del magistero della Chiesa. Questi elementi sono la “bussola” del suo modo peculiare di fare giornalismo, di raccontare notizie ed esporre opinioni. I settimanali diocesani, integrati con le nuove forme di comunicazione digitale, rimangono pertanto strumenti preziosi ed efficaci».

Aggettivi forti, quelli usati dal Papa, che ci fanno ritrovare l’entusiasmo che a volte viene meno per le congiunture avverse che colpiscono il mondo dell’editoria e i giornali cartacei in particolare. A ridare coraggio è anche l’appello che Francesco rivolge esplicitamente agli editori dei nostri settimanali, alle diocesi e ai loro vescovi, ma anche al mondo cattolico e alle istituzioni. I settimanali cattolici «necessitano – secondo il Papa – di un rinnovato impegno da parte dei Pastori e dell’intera comunità cristiana e della benevola attenzione dei pubblici poteri». I settimanali cattolici rispondono, infatti, a quello che il Papa definisce «l’urgente bisogno di notizie comunicate con serenità, precisione e completezza, con un linguaggio pacato, in modo da favorire una proficua riflessione; parole ponderate e chiare, che respingano l’inflazione del discorso allusivo, gridato e ambiguo. È importante che, con pazienza e metodo, si offrano criteri di giudizio e informazioni così che la pubblica opinione sia in grado di capire e discernere, e non stordita e disorientata».

È dunque un bel regalo di Natale quello che Papa Francesco ha fatto ai settimanali cattolici. Un regalo che noi di «Toscana Oggi» vogliamo condividere con i lettori. È a voi, infatti, che va la nostra gratitudine e in questa occasione ve lo vogliamo dimostrare con un segno: un numero tutto a colori e una migliore qualità di stampa.

Il Papa ai settimanali cattolici: «Siete preziosi ed efficaci»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento