Opinioni & Commenti
stampa

La Pasqua il primo aprile, uno scherzo alla morte

Quest’anno la Pasqua cade il primo di aprile e in effetti è uno scherzo, un gigantesco, colossale, magnifico scherzo. Riuscitissimo, come i migliori scherzi intelligenti, quelli capaci di svelare una verità in grado di cambiarci la vita. 

Percorsi: Pasqua
Resurrezione, Beato Angelico (Museo di San Marco, Firenze)

Un morto crocifisso che, zitto zitto, evade dal sudario e dalla tomba è lo scherzo migliore da combinare alla morte, che si riteneva padrona della vita, la fine di tutto, la triste mietitrice che fa calare il sipario e fine. Fine un bel niente: c’è vita, e vita trionfante! Gesù sembra divertirsi. Appare alle donne sapendo bene che un poco le spaventerà, come capita negli scherzi (un poco) spaventosi: e chi se lo aspettava di vederlo vivo, più bello che mai, avvolto di luce? E poi, apparire innanzitutto a delle donne in un mondo declinato tutto al maschile… uno scherzo.

C’è un discepolo che non crede agli scherzi, e vuole metterci il dito e controllare: servito. Due discepoli mesti, disorientati, smarriti sono in cammino per Emmaus. Rischiano di trascinare i loro giorni futuri sul sentiero polveroso dei rimpianti. Gesù fa loro compagnia ma senza rendersi immediatamente riconoscibile, insomma si cela e scherza, affinché la rivelazione finale infiammi più e meglio i loro cuori.

La Pentecoste, poi, è uno strepitoso, straordinario, inimmaginabile scherzo. A chi si sente debole, impacciato, impreparato e dubita di sé (oggi parleremmo di scarsa autostima), Gesù invia lo Spirito Santo che li sconvolge, fa loro parlare lingue che mai avrebbero pensato di saper parlare, rende i cuori impavidi.

Pesce d’aprile, pesce cristiano, pesce come acronimo di «Iesùs Christòs Theòn Uiòs Sotèr», Gesù Cristo, figlio di Dio, Salvatore. Il pesce stilizzato, formato da due semicerchi che da un lato si incrociano, dall’altro hanno i vertici che si toccano: quando un cristiano voleva essere sicuro di aver incontrato un cristiano come lui, tracciava un semicerchio; se l’altro lo completava, bene. Niente scherzi in tempo di persecuzioni.

Quest’anno la Pasqua cristiana cade il primo aprile ma si rialza subito, felice di rallegrare l’umanità con i «pesci» della gioia, della festa, della risurrezione. (Quando mi hanno chiesto di scrivere questo articolo, lì per lì ho pensato a uno scherzo…).

La Pasqua il primo aprile, uno scherzo alla morte
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento